Maltempo, scene apocalittiche in Sicilia: autobus si ribalta, auto divorate dall’acqua. Cosa è accaduto nella notte

Maltempo, scene apocalittiche in Sicilia: autobus si ribalta, auto divorate dall’acqua. Cosa è accaduto nella notte

SICILIA – Strade come fiumi, auto divorate dall’acqua, fango e detriti in ogni dove: è questa la fotografia di quanto accaduto dalla tarda serata di ieri nelle province di Palermo e Trapani, le più colpite dal maltempo di queste ore.

Una bufera, quella che ha travolto anche Agrigento, con piogge, grandinate e venti di forte intensità.


La conta dei danni è già iniziata ieri.

Anche i Sindaci lanciano l’allarme: “La Palermo-Sciacca è impraticabile – spiega il primo cittadino Ciaccioinvasa da un fiume d’acqua e fango. Molti automobilisti sono rimasti intrappolati e ci hanno chiesto aiuto. Diverse famiglie che erano nelle loro abitazioni ci hanno segnalato allagamenti e danni. Invitiamo tutti a non uscire in questo momento per precauzione e per consentire ai mezzi di soccorso di operare“.

Un appello rilanciato anche dal sindaco Spera: “La situazione è preoccupante. Invitiamo tutti a restare nelle loro case e a non mettersi in viaggio. Nella zona del bivio Gulfa, dove si è ribaltato l’autobus di linea, sono state inviate subito tre ambulanze e una gru che è al lavoro per risollevare il pullman. È ancora presto per fare una conta dei danni, ma sicuramente sono ingenti“.

Paura proprio per un autobus delle autolinee Gallo-Sais, in servizio sulla Palermo-Sciacca, ribaltatosi in strada all’altezza del bivio Gulfa per Sambuca di Sicilia e Santa Margherita di Belìce. Tre i feriti rimasti coinvolti con qualche contusione.

 

La zona dove si è ribaltato il mezzo pesante, già nel pomeriggio di ieri, era stata vittima di una violenta tromba d’aria.

Danni e allagamenti anche a Corleone, Contessa Entellina, Santa Margherita Belice, Sambuca di Sicilia e Poggioreale. Nelle scorse ore sono arrivare decine di richieste ai vigili del fuoco per i mezzi movimento terra per liberare le strade dal fiume di acqua e fango. Sono stati richiamati in servizio decine di squadre dei pompieri.

Il maltempo si è abbattuto anche su Trapani e la città è stata sferzata da una bufera d’acqua e vento. Alcune strade del capoluogo e della vicina Erice, già duramente messe alla prova dall’alluvione di lunedì scorso, sono state nuovamente allagate.

L’acqua ha invaso alcuni scantinati ed esercizi commerciali. Sommerse la via Dell’Uva e la via Marsala, dove nei giorni scorsi era saltata pure la fognatura. Decine le strade impraticabili con diverse auto sono rimaste bloccate. Inagibile la Strada Provinciale Immacolatella-Erice. Allagamenti anche a Mazara del Vallo, a farne le spese non solo abitazioni e negozi, ma anche il Pronto Soccorso.

Anche qui numerosi gli interventi dei vigili del fuoco.