Alunni disabili in Sicilia, dalla Regione quasi 16 milioni per garantire continuità all’assistenza

Alunni disabili in Sicilia, dalla Regione quasi 16 milioni per garantire continuità all’assistenza

SICILIA – Dalla Regione Siciliana quasi 16 milioni di euro a Città metropolitane e Liberi consorzi comunali per garantire sino a fine anno l’assistenza agli alunni disabili. Il dipartimento regionale della Famiglia ha emanato un decreto con cui vengono destinati 15 milioni e 921mila euro agli enti locali territoriali per il mantenimento del livello qualitativo e quantitativo dei servizi esistenti ed evitare interruzioni di servizi pubblici essenziali, assicurando così la copertura dell’assistenza durante gli esami di Stato 2022 e risorse per i mesi da settembre a dicembre del nuovo anno scolastico 2022-23.

Manteniamo fede – afferma l’assessore regionale alla Famiglia, alle politiche sociali e al lavoro, Antonio Scavoneall’impegno di garantire la nostra presenza e il nostro sostegno alle persone con disabilità e ai loro familiari. Questo atto amministrativo è il segno tangibile delle risorse messe in campo dal governo Musumeci per i cittadini siciliani che necessitano di non essere lasciati soli“.


Le somme sono state ripartite sulla base del numero degli alunni disabili assistiti nell’anno scolastico che si sta concludendo.

In dettaglio, alla Città metropolitana di Palermo (1.090 alunni con disabilità) sono stati assegnati 5 milioni 117mila euro; alla Città metropolitana di Catania (670) 3 milioni 145mila euro; alla Città metropolitana di Messina (410) 1 milione 925mila euro.

Queste le somme assegnate ai Liberi consorzi:

  • Agrigento (226) 1 milione 61mila euro;
  • Caltanissetta (164) 770mila euro;
  • Enna (101) 474mila euro;
  • Ragusa (197) 924mila euro;
  • Siracusa (270) 1 milione 267mila euro;
  • Trapani (263) 1 milione 234mila euro.