Sicilia, Covid e scuole: quasi 22mila alunni positivi e oltre 600 docenti no-vax sospesi

Sicilia, Covid e scuole: quasi 22mila alunni positivi e oltre 600 docenti no-vax sospesi

SICILIA – Il rientro dalle vacanze natalizie fissato dalla Regione Siciliana per il 13 gennaio scorso, ha visto rinviato lo svolgimento in presenza delle attività didattiche in numerosi comuni a seguito di ordinanze sindacali che ne hanno disposto la sospensione.

Questa settimana l’USR Sicilia e il Ministero dell’Istruzione hanno monitorato l’effettiva ripresa delle attività didattiche e l’andamento della situazione epidemiologica in tutte le scuole della regione. Per quanto riguarda lo svolgimento delle attività didattiche, è emerso che:


  • 1.424 sono le classi in DAD e sezioni in quarantena, pari al 4,4%;
  • 513.567 sono gli alunni che hanno svolto attività didattica in presenza, pari al 83,9%.

La percentuale 83,9% di alunni in presenza risulta anche influenzata dalle ordinanze sindacali di 79 Comuni che hanno disposto la sospensione delle lezioni in presenza. La scorsa settimana, giovedì 13 gennaio, i Comuni con ordinanza di sospensione delle attività didattiche in presenza erano 168.

I dati rilevati sulla situazione epidemiologica, di seguito riportati, hanno evidenziato un significativo incremento dei contagi dopo la pausa natalizia:

  • 21.813 gli alunni assenti in quanto positivi al Covid-19, pari al 3,38% (4,32% è la media nazionale). Il 14 dicembre gli alunni positivi erano il 0,31%;
  • 17.216 gli alunni assenti perché in quarantena, pari al 2,67%;
  • 2.981 i docenti assenti in quanto positivi al Covid-19, pari al 3,40% (5,80 è la media nazionale). Il 14 dicembre i docenti positivi erano il 0,49%;
  • 911 i docenti assenti perché in quarantena, pari all’1,04%;
  • 837 gli ATA assenti in quanto positivi al Covid-19, pari al 3,99% (5,50% è la media nazionale). Il 14 dicembre gli ATA positivi erano il 0,31%;
  • 298 gli ATA assenti perché in quarantena, pari al 1,42%.

II Personale scolastico sospeso dal servizio, in quanto non in regola con l’obbligo vaccinale, risulta essere pari a:

  • 605 docenti sospesi, pari allo 0,69%;
  • 148 ATA sospesi, pari allo 0,71% del totale.