Coronavirus Sicilia, l’assessore Razza difende La Rocca dopo l’audio sui posti letto: “Ha fatto il suo dovere”

Coronavirus Sicilia, l’assessore Razza difende La Rocca dopo l’audio sui posti letto: “Ha fatto il suo dovere”

SICILIA –Noi abbiamo allineato i dati. Ho chiesto alla Società italiana di anestesia e rianimazione di certificare semplicemente la realtà, che ciò che è scritto sulle nostre piattaforme è vero ed è in linea con i parametri ministeriali“.


A dichiararlo è l’assessore regionale alla Salute, Ruggero Razza, in merito all’audio WhatsApp diffuso nelle scorse dal quotidiano La Sicilia e appartenente al dirigente generale del Dipartimento pianificazione strategica della Regione Siciliana, Mario La Rocca, circa le presunte pressioni esercitate per caricare sulle piattaforme Cross e Gecos dati sui posti letto non corrispondenti ai numeri reali.

Se poi il direttore generale del mio Assessorato, in maniera un po’ forte, ha richiamato tutti alle proprie responsabilità, io penso che abbia fatto il suo dovere“, ha specificato Razza.


Contemporaneamente, la presidente della commissione Salute dell’Ars Margherita La Rocca Ruvolo ha annunciato di aver “convocato per martedì 24 novembre un’audizione urgente dell’assessore regionale per la Salute Ruggero Razza e del dirigente generale del Dipartimento di pianificazione strategica della Regione siciliana Mario La Rocca“.

Preme innanzitutto chiarire se il messaggio vocale con cui il dirigente La Rocca invita con veemenza i manager di Asp e ospedali a caricare sulle piattaforme Cross e Gecos i dati sui posti letto da attivare in Sicilia siano delle pressioni finalizzate ad evitare restrizioni da parte del governo nazionale rappresentando però una situazione non corrispondente alla realtà o se sia un modo per accelerare l’attivazione dei posti letto previsti dalla pianificazione ospedaliera anti Covid perché forse aveva notato dei ritardi da parte delle aziende. Se qualcuno ha delle responsabilità è giusto che se le assuma“, sottolinea la presidente.

Immagine di repertorio