Coronavirus scuole, in Sicilia diminuiscono gli alunni positivi. Lagalla: “Non si generano focolai. Ma stiamo attenti”

Coronavirus scuole, in Sicilia diminuiscono gli alunni positivi. Lagalla: “Non si generano focolai. Ma stiamo attenti”

PALERMO – I contagi da Coronavirus nelle scuole in Sicilia sarebbero in calo. A dare la buona notizia è stato l’assessore regionale all’Istruzione, Roberto Lagalla, che ha commentato gli ultimi dati diffusi dall’Ufficio scolastico regionale. “Continua a diminuire il numero di alunni positivi ha annunciato l’assessore Lagalla – e nelle scuole dell’infanzia, elementari e medie non si generano focolai“.

Secondo i dati dell’Ufficio scolastico regionale, i bambini positivi sono pari allo 0,12% nelle scuole dell’infanzia e dello 0,32% nelle scuole elementari. Leggero aumento per le scuole medie, precisamente dello 0,10%, che porta il totale dei contagiati in Sicilia allo 0,47%. I dati sono riferiti a 562 scuole siciliane, un numero pari al 96% di tutti gli istituti presenti sul territorio.


Secondo quanto detto da Lagalla, “si tratta di un dato incoraggiante, considerando che questi istituti scolastici hanno svolto regolare attività didattica in presenza“. Infatti, secondo le sue parole, emerge un dato ancor più positivo se si effettua un recente confronto tra le ultime due settimane. Dal 2 dicembre a oggi, infatti, emergerebbe che i positivi nelle scuole dell’infanzia mostrano una riduzione del 34%, mentre il valore nelle elementari e medie scende del 20%.

L’assessore regionale all’Istruzione ha comunque precisato che, nonostante i dati positivi, non siamo ancora fuori dalla pandemia. Emerge, dunque, un cauto ottimismo. “Vuol dire che stiamo lavorando nella giusta direzione. Alle famiglie, quindi, non posso che rinnovare l’invito a una costante e attenta collaborazione, soprattutto fuori dalle aule e in prossimità delle imminenti festività natalizie“, conclude Roberto Lagalla.

Immagine di repertorio