Loading...

“Thevoicekw” al “Wojtyla” e allo “Spedalieri” di Catania, le FOTO dei premiati alla prima edizione

“Thevoicekw” al “Wojtyla” e allo “Spedalieri” di Catania, le FOTO dei premiati alla prima edizione

CATANIA – La prima edizione del concorso giornalistico, indetto dalla testata “thevoicekw” e organizzato dall’Istituto Alberghiero “Wojtyla” e il Liceo Classico Statale “N. Spedalieri” di Catania, con tema “Cittadini attivi a scuola”, è stato patrocinato dall’Università, Ersu, Comune, Questura, Catania, Comunità ebraica internazionale, UNESCO, in sinergia con il MIUR per una più approfondita conoscenza del territorio e la promozione della cultura della cittadinanza nelle scuole. L’obiettivo è di spronare i partecipanti ad elaborare articoli esponendo le proprie idee, per scoprire nuovi talenti; favorire lo sviluppo delle capacità critiche e creative degli studenti. Una giuria qualificata ne ha valutato fattura e aspetti contenutistici e formali.

Referenti progetto: Liceo Classico Statale “Nicola Spedalieri” Prof. Marinella Spina, Istituto Alberghiero “Karol Wojtyla” Prof. Graziella Guerrera.



Moderatore Lella Battiato e direttore “thevoicekw”, responsabile-ideatore progetto Concorso Giornalistico; redazione giornalistica: Maria Nicoloso, Proff. Giovanni Zani, Laura Garofalo.

La manifestazione del premio si è aperta con i saluti del dirigente scolastico di entrambe le scuole, Daniela Di Piazza, che ha rivolto un apprezzamento alla redazione che lavora in modo organizzato realizzando una testata di ampio sviluppo.


Sono intervenuti anche i rappresentanti delle istituzioni patrocinanti: Alberto Francini, Questore di Catania, che ha sottolineato l’importanza della “cittadinanza attiva e proattiva”, auspicando maggiore sintonia con le istituzioni; “Ben vengano questi eventi perché stimolano in ognuno un senso di partecipazione piena. Bisogna che i cittadini comprendano che essi stessi sono danneggiati in una città nella quale pochi rispettano le regole”. Continua il Questore: “Tutto questo va ottenuto diventando parte attiva della legalità: parlando, convincendo, non limitandosi solo ai commenti”. Chiarisce: “Il messaggio del concorso giornalistico è un esempio di collaborazione con le istituzioni, che ha coinvolto la provincia di Catania, noi della Polizia di Stato vogliamo essere vicini a  tutte le scuole dell’hinterland catanese, lavorando su tutto il territorio”.

Marco Palumbo, professore associato Unict – direttore UOC patologia ostetrica e ginecologia Ospedale San Marco, in rappresentanza del Rettore, rivolgendosi agli studenti: “Voi siete il futuro della società e questo evento attiva anche la ricerca e la capacità critica”.

Dott.ssa Elena Gaudio dirigente – MIUR, che ha apprezzato l’iniziativa, rivolgendo un affettuoso messaggio alla folta platea di studenti. “Avete dimostrato spirito critico e appreso le principali regole giornalistiche, lo avete fatto con consapevolezza e in maniera spontanea, imparando l’importanza di una comunicazione efficace e veritiera”.

Prof.ssa Rosalba Laudani in rappresentanza di Emilio Grasso, Dirigente U.S.R. Sicilia ambito territoriale Catania. “Oggi una scommessa importante per gli studenti, un percorso di crescita per tutti voi, che aiuta a saper distinguere le notizie reali dalle bufale”.

Nunzio Sarpietro, Presidente Gip Tribunale Catania con efficacia si collega al tema del concorso e spiega il rapporto tra meritocrazia e legalità, l’urgenza di risanare la società che ha tante malattie; gli studenti debbono combattere per avere riconoscimenti dei propri meriti, sillogismo diritto-favore, bisogna scavalcare questo fenomeno sacrificandosi e denunciando quello che non va bene. Aggiunge: “La politica squalificata e il nepotismo hanno messo figure imbelli nei posti di comando, con le conseguenze di cui si sono visti gli effetti. Le cose stanno cambiando e l’iniziativa del premio giornalistico dell’istituto Alberghiero e del Liceo Classico, si proietta nella consapevolezza della legalità”.

Maurizio Catania, vicepresidente gruppo Rotariano “Sicilia lux Mundi” in rappresentanza Sindaco Pogliese, supporta saggiamente quanto detto precedentemente, poiché: politica, nepotismo e corruzione sono tre aspetti trasversali da combattere; Ugo Tomaselli presidente associazione “Giustizia e Pace” interviene avvalorando queste tesi.

Il mondo intellettuale è rappresentato da Sarah Zappulla Muscarà, ordinario letteratura Università Catania e il Prof. Sergio Sciacca. Una condivisa premiazione che arricchisce la “cittadinanza attiva”, volano di crescita sociale ed etica, ma include anche lo sviluppo del valore della gioia, il Bil (Benessere interno lordo) ha previsto due percorsi: Licei e Istituti Alberghieri della provincia, a cui hanno partecipato per entrambi numerosi studenti, secondo il proprio indirizzo di studio.

Premiati:

  • 1° classificato Liceo Classico Statale “N. Spedalieri” studenti: Antonio Cariola;
  • Simone E. Messina Liceo Scientifico Statale “E. Fermi” Paternò – prof. Guglielmo La Cognata;
  • Gabriele Guarino;
  • Marzia Vitello;
  •  Manuela Pandolfo.

Istituto Alberghiero “Karol Wojtyla” Catania – menzione speciale Samoa Bertino (V O Eno via Anfuso)

1° premio: Enogastronomia – Maria Chiara Andolfo, Maria Coco, Salvo Cantarero, Serena Stancanelli; Federico Villani Sala Vendita; Alessia D’Ignoti Parenti Accoglienza turistica. Altri premiati: Kevin Lo Presti, Paparo Teresa, Mary Pappalardo, Giulia Grasso e Irene Sciortino, Alice Maria Grasso, Eleonora Marletta, Maria Aloisi, Fabio Taranto.

Docenti che hanno collaborato: Carmelo Licciardello, Giuseppina  Musumeci, Francesca Torrisi, Graziella Guerrera, Anna Chiarenza, Luca Nicolosi, Vincenzo Mannino, Cristina Di Salvo, Claudio Garozzo (Ipssar Randazzo).

Consegnati targhe e attestati, ma anche i distintivi del giornale “thevoicekw” agli studenti partecipanti  al premio e a quelli che durante l’anno scolastico hanno collaborato con la testata.

Riconoscimenti a: Ester Ragonesi (IV Eno viale Tirreno) e Giuseppe Nicotra (IV A AT Leonardo da Vinci).

È seguito un rinfresco organizzato dai docenti di Enogastronomia e di Sala plesso via Bruno Lizio; Servizio Accoglienza turistica Prof. Salvatore Anello.

Appuntamento al prossimo anno scolastico, con la 2^ edizione!