Test d'ammissione: si inizia con Giurisprudenza

Test d’ammissione: si inizia con Giurisprudenza

CATANIA – Dopo lunghi mesi di attesa, il fatidico momento è finalmente giunto. Quella odierna, è una giornata d’importanza fondamentale per i migliaia di ragazzi della nostra regione, che hanno trascorso la loro estate sui libri.


Da oggi, sino a mercoledì 10 Settembre, infatti, si svolgeranno le prove d’ammissione per dieci corsi di laurea triennale e magistrale a ciclo unico, così da stabilire le sorti delle matricole per l’anno accademico 2014/15.


A partire dalle 7 di questa mattina, il piazzale antistante il centro fieristico “Le Ciminiere”, è stato animato dalla presenza di ragazzi che vorrebbero riempire le aule di Villa Cerami, sede centrale del dipartimento di Giurisprudenza.

Anche le tutte le altre prove (Scienze politiche e sociali, Scienze motorie, Professioni Sanitarie, Ingegneria civile e ambientale, Economia aziendale ed Economia, Corsi di laurea Umanistici, Scienza Farmacia e Agraria, Formazione operatori turistici), si svolgeranno presso la stessa sede, ad eccezione del corso di laurea in Mediazione linguistica e interculturale, che si terrà a Ragusa martedì prossimo.

L’accorpamento delle prove d’accesso relative ad aree scientifiche contigue, è stato un elemento di novità ben gradito dalle famiglie, che non hanno più dovuto sostenere diverse spese, per assicurare ai loro figli la possibilità di fare vari tentativi per i differenti indirizzi.

Altro aspetto rilevante è che, complessivamente, il numero delle aspiranti matricole, si è ridotto sempre più drasticamente negli ultimi 5 anni e non è un caso che questa diminuzione coincida con il periodo di grande depressione economica che stiamo vivendo.

Questo momento d’ansia non viene condiviso dagli studenti di Medicina e Chirurgia, Odontoiatria e Protesi Dentaria, Ingegneria Edile e Architettura e Architettura, per i quali “il peggio è passato”, avendo già sostenuto i concorsi ad Aprile.