Pubblica amministrazione, a Catania confronto su performance e benessere organizzativo

Pubblica amministrazione, a Catania confronto su performance e benessere organizzativo

CATANIA – Esaminare i nuovi percorsi tracciati dal legislatore in materia di gestione e di valutazione della performance del personale delle amministrazioni pubbliche, attraverso un approccio multidisciplinare e interdipartimentale: è questa l’idea alla base del convegno “PerBene.IT – Performance, Benessere organizzativo e Impatto sul Territorio: riflessioni a margine della riforma Madia”, promosso dalla prof.ssa Gabriella Nicosia, associato di Diritto del Lavoro del dipartimento di Giurisprudenza dell’Università di Catania e delegata del rettore ai rapporti con il personale.

L’incontro si terrà giovedì 28 settembre alle ore 10, nell’aula magna del dipartimento di Giurisprudenza a Villa Cerami e sarà aperto dagli indirizzi di saluto del Rettore Francesco Basile e del direttore del dipartimento di Giurisprudenza Roberto Pennisi e della stessa prof.ssa Nicosia.

Nel corso della mattinata interverranno, moderati dal prof. Giacomo Pignataro, ordinario di Scienze delle Finanze del dipartimento di Economia e Impresa, alcuni dei più importanti esperti nazionali in materia di pubbliche amministrazioni: Gianfranco D’Alessio (Università di Roma Tre), che ha fatto parte per lungo tempo dei tavoli di studio delle riforme amministrative del nostro Paese, Sandro Mainardi (Università di Bologna), Massimo Pallini (Università di Milano) e Giancarlo Vecchi (Politecnico di Milano).

Tra i temi più attuali che saranno trattati ci sarà quello del benessere organizzativo, inteso come la capacità dell’organizzazione di promuovere e mantenere il benessere fisico, psicologico e sociale dei lavoratori per tutti i livelli e i ruoli. Secondo le moderne teorie dell’organizzazione, dalla “felicità” dei dipendenti dipende la loro efficienza nel lavoro e quindi la soddisfazione dell’utenza. Ecco perché sia la Riforma Brunetta, sia la Madia, che hanno visto la luce in un momento di generale sfiducia da parte del cittadino verso la P.A., hanno dato un ruolo centrale al concetto di benessere organizzativo.

Nel pomeriggio si terrà una tavola rotonda sulle ricadute sul territorio derivanti dall’implementazione di buoni modelli di gestione delle performance. Interverranno il prof. Salvatore Barbagallo (presidente del Nucleo di Valutazione dell’Università di Catania), la dott.ssa Antonella Liotta (direttore generale della Città Metropolitana di Catania), la dott.ssa Laura Renda (presidente della sezione Lavoro del Tribunale di Catania) e le docenti dell’Università di Catania Natalia Trapani ed Eleonora Cardillo.

Commenti