Pedara, flash mob all’Istituto “Casella” per dire “NO” alla violenza, soprattutto a scuola

Pedara, flash mob all’Istituto “Casella” per dire “NO” alla violenza, soprattutto a scuola

PEDARA – Si svolgerà domani 1 marzo 2017 un flash mob per urlare a gran voce un “NO” alla violenza in ogni luogo e, soprattutto, tra le mura scolastiche. L’evento è stato organizzato da studenti, insegnanti e amministratori, a seguito dell’aggressione ai danni del dirigente scolastico dell’Istituto comprensivo “Salvatore Casella” di Pedara

Era il 23 febbraio scorso quando il preside Fernando Rizza venne aggredito, picchiato e minacciato e gli fu intimato di andare via dalla scuola. 

L’atto di violenza è avvenuto nel cortile del plesso centrale di via Eleonora D’Angiò ed è proprio lì che alle ore 11 partirà un iniziativa di animazione. Momenti di confronto insieme a diversi dirigenti delle scuole siciliane, come quelli di Viagrande, Trecastagni e alcuni istituti acesi. 

Al flash mob sarà presente anche il sindaco di Pedara, Antonio Fallica, insieme all’assessore alla Pubblica Istruzione Marina Consoli

Il corteo si prolungherà sino al pomeriggio – quando alle ore 16 – si arriverà in piazza del Popolo e ancora in via Ammiraglio Toscano e verso piazza Don Diego per arrivare a piazza Don Bosco e, successivamente, al corso Ara di Giove. 

Durante il corteo – cui prenderanno parte anche i vertici dell’amministrazione comunale, gli insegnanti, gli alunni e le loro famiglie – alcune strade resteranno chiuse al traffico. 

Commenti