L’I.C. “Fontanarossa” di Catania propone il “Polo delle Arti”. Appuntamento per domenica 26 gennaio

L’I.C. “Fontanarossa” di Catania propone il “Polo delle Arti”. Appuntamento per domenica 26 gennaio

CATANIA – Presieduta dalla Dirigente dell’I.C. “Fontanarossa” di Catania, la Prof.ssa Concetta Tumminia, si è svolta ieri mattina, venerdì 24 gennaio presso il plesso di Nuova Masseria, la conferenza stampa per l’annuncio della creazione di un progetto ambito che vuol essere un luogo di aggregazione, di costruzione di comunità e senso di appartenenza.


Luogo di ospitalità per il “POLO DELLE ARTI” sarà proprio lo stesso plesso sito a Librino. Nato grazie al progetto “Scuole aperte partecipate in rete”, presentata per il bando “Un passo avanti” e recentemente approvato, si pone fortemente la finalità di attivare e rafforzare una rete autonoma, responsabile e solidale in grado di contrastare la povertà educativa minorile e l’emarginazione del territorio.




Per la realizzazione del progetto, l’I.C. “Fontanarossa” e l’Associazione Musicale Etnea, hanno avviato un dialogo aperto con le Associazioni, le altre scuole del territorio, le Municipalità, l’Amministrazione Comunale, l’Università, nonché tutti gli stakeholder operanti, con lo scopo di sperimentare servizi comuni in rete quali: scambi, formazioni, sinergie, laboratori e iniziative culturali, che supportino nel tempo l’autonomia e la sostenibilità delle esperienze e della rete.

Tra le presenze alla conferenza spiccano anche i Dirigenti Scolastici di altri plessi vicini: la Prof.ssa Cristina Cascio, la Prof.ssa Elena Di Blasi e la Prof.ssa Concetta Manola che hanno dimostrando sensibilità ed interesse a questa pregevole iniziativa che coinvolge direttamente il territorio in cui si opera.

Si inizia quindi alle ore 10,30 di domenica 26 gennaio con i saluti istituzionali e tra le molteplici e attività previste: inaugurazioni murales, concerti, canti e poesie siciliane, si chiuderà alle 13 con un pranzo sociale.

La proposta di un mondo migliore nasce proprio dalle scuole che si impegnano costantemente a modellare l’avvenire con iniziative rivolte non solo agli studenti, ma soprattutto alle loro famiglie.