La prof.ssa Caterina Ledda dell'Università di Catania è la prima "Covid manager" in Italia certificata

La prof.ssa Caterina Ledda dell’Università di Catania è la prima “Covid manager” in Italia certificata

La prof.ssa Caterina Ledda dell’Università di Catania è la prima “Covid manager” in Italia certificata

CATANIA – La prof.ssa Caterina Ledda, docente di Medicina del Lavoro al Dipartimento di Medicina clinica e sperimentale dell’Università di Catania, è la prima “Esperta in Gestione Covid” in Italia.


Nei giorni scorsi la docente etnea, dopo una specifica formazione, ha superato l’esame ed è stata iscritta nello specifico registro CEPAS – Istituto di Certificazione delle Competenze e della Formazione con il numero “001”.


L’Esperto Gestione Covid ha il compito di svolgere funzioni di coordinamento per l’attuazione delle misure di prevenzione e controllo anti-contagio da Covid-19 e di intervenire sull’organizzazione del lavoro al fine di garantire il rispetto delle misure di sicurezza anticontagio da SARS-CoV-2.

I principali ambiti di competenza del “Covid manager”, oggi più che mai necessari, sono quelli tecnico-prevenzionistico, giuridico, psicologico, medico-sanitario.

Una figura che è stata individuata per prima in Italia dalla Regione Veneto dove l’Esperto Gestione Covid svolgerà anche “funzioni di punto di contatto per le strutture del Sistema Sanitario Regionale”.

Dall’inizio della pandemia da SARS-CoV-2, equipe interdisciplinari hanno gestito più di 300mila casi di Covid-19 su tutto il territorio Nazionale rappresentando un modello di innovazione organizzativa e l’Organizzazione Mondiale della Sanità ha recentemente postato sui suoi profili social ufficiali un video che omaggia l’Italia per come ha affrontato la pandemia da SARS-CoV-2.

Le istituzioni italiane lavorano da tempo per garantire una ripresa delle attività nel modo più sicuro possibile attraverso documenti tecnici che indicano le misure di contenimento e di prevenzione che in ogni setting lavorativo devono essere recepite ed attuate. Garantire la sicurezza nei luoghi di lavoro è fondamentale per contenere la diffusione del virus e proteggere la salute dei lavoratori, delle lavoratrici e della popolazione generale.