Incontro con il Gruppo Fratres Donatori di Sangue San Leone Catania all’I.I.S. “Carlo Gemmellaro”

Incontro con il Gruppo Fratres Donatori di Sangue San Leone Catania all’I.I.S. “Carlo Gemmellaro”

CATANIA – Il 13 e il 27 novembre 2019, nell’Aula Magna dell’Istituto “Carlo Gemmellaro” di Catania, si sono svolti due incontri con i volontari del Gruppo Donatori di Sangue Fratres San Leone di Catania rivolti agli alunni maggiorenni delle quarte e quinte classi per favorire, attraverso la “cultura della donazione e la sensibilizzazione al dono”, la formazione di una crescente disponibilità verso i problemi degli altri e contribuire alla costruzione di una comunità più partecipe e più solidale nell’ottica del perseguimento del “bene comune”.

Ancora una volta, il Dirigente scolastico, la professoressa Concetta Valeria Aranzulla, conferma la sua visione sistemica di una scuola aperta al territorio operando in sinergia con le associazioni di volontariato ed Istituzioni in esso impegnate, promuovendone la conoscenza e l’apprezzamento della loro funzione sociale in vista dello sviluppo della persona in termini di responsabilità etico-civili.


La Fratres è un’associazione di ispirazione cristiana la cui mission non è soltanto finalizzata alla realizzazione delle giornate di raccolta, ma soprattutto alla promozione della cultura della donazione e della solidarietà.

Il Gruppo Donatori di Sangue Fratres San Leone nasce nel 1986 insieme alla Misericordia su ispirazione nazionale per iniziativa di Padre Pappalardo e di alcuni volontari quali il dott. Galletta e l’arch. Rizzo e di altri appartenenti al Cammino Neo-Catecumenale.


Il primo incontro al “Carlo Gemmellaro”, a cura del dott. Luca Luparelli, è stato dedicato alla presentazione e al dibattito sulle tematiche relative alla donazione di sangue, per sviluppare negli studenti la capacità di saper assumere, nella quotidianità delle proprie azioni, comportamenti solidali e positivi, correggendo quelli negativi e discriminanti.

A conclusione della conferenza, il personale medico e gli altri volontari presenti nelle loro diverse mansioni, hanno accolto il desiderio di un significativo numero di studenti a procedere allo screening per poi donare nell’incontro successivo del 27 dello stesso mese.

Sono stati tanti gli alunni coinvolti in questa bellissima esperienza, supportati dalla prof.ssa Reina Maria Vincenza, referente progetto “Educazione alla salute”.

Alla conferenza sono intervenuti la dott.ssa Francesca Sirna, Presidente dell’associazione, il dott. Luca Luparelli, Giovanni Sicilia, Simona Privitera, Rita Trigona, Marina Di Mauro.