Emozioni musicali via DaD degli alunni del Circolo Didattico “Fava” di Mascalucia

Emozioni musicali via DaD degli alunni del Circolo Didattico “Fava” di Mascalucia

MASCALUCIA – La musica essendo una forma comunicativa complessa e strettamente legata all’intima personalità di ciascun soggetto viene considerata il più popolare e universale dei linguaggi, rappresentando il veicolo più idoneo per poter comunicare pensieri, sensazioni ed emozioni. Concetto questo espresso con maggiore incisività dallo scrittore Marcel Proust attraverso le parole: “La musica è forse l’unico esempio di quello che avrebbe potuto essere- se non ci fosse stata l’invenzione del linguaggio, la formazione delle parole, l’analisi delle idee la comunicazione delle anime”.

In effetti la musica ha da sempre accompagnato la storia dell’uomo nel corso dei secoli esercitando una funzione molto importante nell’evoluzione della società, basti pensare alle testimonianze pervenuteci dai popoli delle civiltà mesopotamica ed egizia, fino a quella greca ritenuta quest’ultima madre della nostra cultura musicale.


Lo stesso Aristotele parlando di musica, affermava che “la musica, non va praticata per un unico tipo di beneficio che da essa può derivare, ma per usi molteplici, poiché può servire per l’educazione, per la ricreazione, il sollievo e il riposo dallo sforzo“. Non a caso vengono infatti a rintracciarsi nel linguaggio musicale un’infinità di significati strettamente legati all’immaginazione e al pensiero, alla corporeità, alla motricità, includendo dunque l’intera sfera esistenziale dell’uomo.

Anche Howard Gardner, psicologo americano, individuava nell’intelligenza musicale una capacità che influisce direttamente sullo sviluppo emotivo, spirituale e culturale, aiutando a strutturare il pensiero e il lavoro delle persone, soprattutto nell’apprendimento delle abilità matematiche, linguistiche e spaziali.



Riconoscendo la particolare valenza educativa e formativa dell’insegnamento musicale, l’INDIRE per la Settimana nazionale della musica a scuola 2020, ha organizzato online, dal 25 al 30 maggio, la XXXI Rassegna musicale nazionaleLa musica unisce la scuola”, in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione – Comitato nazionale per l’apprendimento pratico della musica per tutti gli studenti; dando anche quest’anno input per la messa in atto della nota n. 203 del 12/02/2019, avente per oggetto “Settimana nazionale della musica a scuola: dal 13 al 19 Maggio 2019”.

Invito questo rivolto alle scuole di ogni ordine e grado al fine di promuovere e testimoniare attraverso performances finali i percorsi di apprendimento realizzati in merito all’educazione musicale durante l’anno scolastico. Consapevole di come “far musica” solleciti ciascun alunno ad attivare processi di apprendimento multifunzionali, incidendo dall’area senso-motoria fino al linguaggio simbolico -astratto e non meno nell’esplorazione della propria emotività, anche il Circolo Didattico “Giuseppe Fava” di Mascalucia, guidato dal Dirigente Scolastico Prof.ssa Maria Gabriella Capodicasa, ha aderito alla Rassegna musicale nazionale promossa da INDIRE, con la partecipazione della classe IV F seguita dall’insegnante Daniela Borzì nell’allestimento di un video dal titolo “Cantiamo la gioia” realizzato con strumenti e voci.

Gli alunni hanno cantato l’Inno alla gioia, un inno che esprime ideali di libertà, pace e solidarietà condivisi e celebrati dall’Europa, concludendo il loro impegno con allestimento di brevi frasi tesi a sottolineare le sensazioni che la musica suscitava in loro, mettendo così in atto il messaggio lasciato dal grande Ezio Bosso il quale diceva che “la musica e come la vita, si può fare in un solo modo, insieme”. Compatta e sentita la partecipazione di questi bambini attuata con interesse e tanta volontà dovuta anche nel superamento delle infinite difficoltà causate dalle limitazioni imposte dalle disposizioni legislative per contenere il contagio del Covid-19, riuscendo ugualmente a trasmettere nelle loro performances quelle stesse emozioni, condivise anche dalla Preside Capodicasa che così si è espressa: “Per onorare la giornata della musica, un’altra sfida del nostro Istituto è stata la partecipazione ad una rassegna musicale promossa da INDIRE. Si tratta di un’ esibizione canora in DAD della classe 4F.. Complimenti ai ragazzi magistralmente guidati dall’insegnante Daniela Borzì”.