Concorso per aspiranti presidi, Ficicchia: “I primi 8.700 saranno quelli che supereranno la prova”

Concorso per aspiranti presidi, Ficicchia: “I primi 8.700 saranno quelli che supereranno la prova”

CATANIA – Nella giornata di ieri in alcuni istituti scolastici di Catania si sono svolte le prove di preselezione del concorso per diventare dirigente scolastico, più comunemente noto come preside. Un momento importante per i candidati, che adesso attendono di sapere i risultati.

Nello specifico, alcuni degli Istituti di prestigio coinvolti sono stati: I.C. Fontanarossa, I.C. L.Da Vinci di Misterbianco, I.C. F. De Roberto di Catania, ITI Cannizzaro, IS G.B. Vaccarini, Liceo Spedalieri, Liceo Boggio Lera e IPSSA I.P.S.S.A.R. “Karol Wojtyla” di Catania.

Tra le scuole che hanno ospitato la prova, l’Istituto Superiore De Felice Giuffrida Olivetti, che nello svolgimento ha visto impegnato il proprio dirigente Francesco Ficicchia a vigilare per un corretto e lineare svolgimento.

Secondo quanto raccontato ai nostri microfoni proprio dal preside dell’istituto, le prove si sono svolte in modo regolare e nella maniera più serena possibile, senza particolari intoppi e in modo corretto.



Ficicchia ci ha inoltre spiegato la procedura con la quale verranno pubblicati i dati dei risultati: “Il Cineca, l’ente ministeriale che mette a disposizione i software attraverso i quali vengono svolte le prove, salva i dati. In seguito, al termine delle prove, li restituisce per ogni aula e così vengono affissi. Nella graduatoria i primi 8.700 sono quelli che superano la prova. I risultati definitivi sono competenza del Ministero alla Pubblica Istruzione”.