In volo dalla Francia alla Sicilia: la storia di Amélie, il fenicottero 38enne

In volo dalla Francia alla Sicilia: la storia di Amélie, il fenicottero 38enne

PRIOLO – Nella riserva naturale Saline di Priolo (in provincia di Siracusa) c’è un fenicottero rosa di 38 anni soprannominato Amelie perché è francese.

Lo hanno scoperto i responsabili della Lipu, che gestisce la riserva, considerato che molti dei fenicotteri dopo la nascita sono inanellati e sull’anello di gomma che gli animali portano ad una zampa sono registrati codici che portano alla precisa identificazione degli uccelli. Amelie, (il suo nome «tecnico» è in realtà Hds) ha attirato l’attenzione del personale della riserva durante un censimento di routine. Sono bastati pochi minuti per leggere le cifre sull’anello di colore giallo: 3 agosto 1979.




Amelie spicca per il suo piumaggio rosa acceso e attraverso i dati dell’anello trasmessi dal centro di raccolta francese che si occupa degli animali selvatici è stato appurato che è stata inanellata nello stagno di Fangassier nelle Camargue, a Sud di Arles in Francia, 38 anni fa.

Amelie è una splendida femmina. Scorrendo la sua lunga vita, si leggono i nomi di coloro che hanno avuto il privilegio di incontrarla, si conoscono i luoghi visitati e i chilometri percorsi: dal 1979 al 1982, Amelie ha frequentato le aree umide della Sardegna per poi spostarsi in Tunisia.


Nel 1985 ha fatto rientro in Francia rimanendoci fino al 2005, quando, si sposta più volte in Sardegna e in Spagna e facendo ritorno in Francia solo per il periodo di nidificazione. Prima di arrivare nella riserva di Saline di Priolo, la prima volta di Amelie in Sicilia, l’animale era stato visto nel 2015 presso la colonia nidificante di Etg. du Fangassier e nell’aprile del 2017 nello Stagno di Capoterra a Cagliari.

 

Commenti