Taormina, oltre 150 studenti protagonisti della giornata “Un Mare da Amare”

Taormina, oltre 150 studenti protagonisti della giornata “Un Mare da Amare”

MESSINA –Se tutti gli uomini si gettassero in mare, i mari comincerebbero subito a ripulirsi” cit. Markku Envall.

In un momento storico in cui, mai come adesso, la natura sembra ribellarsi alle atrocità a cui l’uomo la sottopone, c’è chi cerca di far del bene ripulendo alcuni piccoli angoli di paradiso della nostra splendida Sicilia.

È il caso del Cutgana, il centro di gestione e tutela degli ambienti naturali dell’Università di Catania, in occasione della giornata ecologica “Un mare da amare”, 

Più che alla pulizia, già effettuata dal personale del Cutgana e degli operatori turistici, la giornata di oggi rappresenta un messaggio rivolto alla collettività ed ai più giovani, un messaggio di rispetto e salvaguardia dell’ambiente marinohanno spiegato all’unisono il presidente della Lega navale italiana di Giardini Naxos-Taormina, Giuseppe Taibi, e il direttore della Rno Isola Bella, Anna Abramo, alla presenza del comandante della Guardia costiera di Giardini Naxos, Francesco Pappalardo.

L’iniziativa, realizzata dalla Lni Giardini-Taormina con la collaborazione del Cutgana, del Parco archeologico di Naxos e della Guardia costiera di Giardini Naxos, ha visto gli studenti dell’Istituto scolastico Pugliatti di Taormina, dell’Istituto comprensivo di Taormina e dell’Istituto comprensivo di Giardini Naxos, protagonisti della giornata ecologica con la raccolta del materiale plastico nel tratto di costa antistante l’Isola Bella e la deposizione in mare di una rosa bianca, in memoria delle vittime delle tragedie del mare. Al loro fianco anche i subacquei della Sea Spirit Diving Resort che si sono occupati della pulizia del fondale marino. 

L’iniziativa – ha aggiunto Taibi – rientra nell’ambito del progetto “Giardini Naxos–Taormina ed il Mare” che vede insieme il mare e la navigazione, l’ecologia e il rispetto dell’ambiente. Gli studenti, grazie alle bottiglie di plastica raccolte durante l’anno, adesso realizzeranno in laboratorio delle piccole imbarcazioni che saranno impegnate in una mini regata prevista in occasione della giornata nazionale della sicurezza in mare, in programma alla fine di maggio”.

E sempre nel mese di maggio, ed esattamente sabato 2, si terrà nell’Area marina protetta “Isole Ciclopi”, tra Aci Castello ed Aci Trezza, la veleggiata “S…Velando Trezza” organizzata nell’ambito della manifestazione “Navigando per Trezza 2015” dalla Lega navale italiana di Catania e di Riposto con la collaborazione del Consorzio Isole dei Ciclopi e del sempre presente Cutgana.

Prima della veleggiata (in programma alle 12.00), nei locali di Villa Fortuna (lungomare dei Ciclopi), dalle 9.00, si terrà un seminario sulle iniziative finalizzate all’educazione ambientale ed al rispetto del mare realizzate nelle scuole e nella casa circondariale di Giarre.

Commenti