“Luna Nera” del 19 agosto tra miti, leggende e bufale: parola all’astrologo Giuseppe Galeota

“Luna Nera” del 19 agosto tra miti, leggende e bufale: parola all’astrologo Giuseppe Galeota

Stanotte tutti col naso all’insù per ammirare il fenomeno della luna che non c’è, la cosiddetta “Luna Nera“, uno spettacolo senza fine che ci regalerà il cielo d’agosto, quasi come un dono di fine estate. Come per “magia”, infatti, non sarà visibile il nostro satellite nella sua interezza e lucentezza. In molti lo dipingono come un evento rarissimo, in realtà non è esattamente così. Scopriamo, quindi, insieme all’astrologo Giuseppe Galeota perché non si tratta di una novità e cosa si intende con il termine “Black Moon”.


In astrologia per Luna Nera si intende un punto virtuale inventato nel 1918 dall’astrologo Sepharial. Più comunemente gli astrologi di tutto il mondo lo abbreviano con Lilith. Con il termine “Luna Nera”, però, si può intendere anche qualcosa di completamente diverso da Lilith“, inizia così la nostra chiacchierata con l’esperto intervenuto ai microfoni di NewSicilia.


Scendendo nel dettaglio: “Tutti conosciamo le fasi della Luna e sappiamo bene che ogni 28 giorni circa completa il suo ciclo: da principio vediamo una piccolissima falce che, col passare dei giorni, diventa uno spicchio più ampio fino a raggiungere la massima luminosità durante la fase di Luna Piena per poi decrescere ritornando a essere un piccolissimo spicchio e, nei giorni successivi, sparire del tutto. La fase in cui la luna non è visibile viene denominata Luna Nuova. Nuova perché da quel giorno in poi comincia a divenire crescente e comincia un nuovo ciclo“.


“Black Moon”: cos’è

Quando si ha, quindi, la cosiddetta “Black Moon“? L’astrologo ha spiegato: “Sappiamo che ogni mese dura 30 o 31 giorni, mentre il ciclo completo della Luna dura circa 28 giorni. Per cui se abbiamo la fase di Luna Nuova che comincia il primo del mese, possiamo avere una seconda Luna Nuova prima che lo stesso mese finisca. Questa seconda Luna Nuova viene chiamata Luna Nera. Non è certo un fatto storico, né un fatto a cui dare attenzione. Ma si sa, certe volte si cerca di dare toni sensazionalistici a cose del tutto normali“.



Un evento, quindi, più che naturale che magari è stato enfatizzato un po’ troppo, attribuendo i più vari significati. A conferma di ciò, Galeota: “Dal punto di vista astrologico ciò non ha alcun significato. Dal punto di vista esoterico, invece, ci si può sbizzarrire e ci si può inventare qualsiasi significato nefasto, mistico o metafisico. Soltanto alcuni astrologi di stampo esoterico – e con la mentalità fantasiosa – possono attribuire a questa seconda Luna una funzione tutta particolare, fatta di mistero e magia. Per fortuna non tutti gli astrologi sono così creduloni“.

Lilith, la Luna Nera

A riguardo, quindi, si è creata una sorta di “confusione” ed è arrivato il momento di fare chiarezza: “Certo è che c’è un po’ di caos perché il mito di ‘Lilith la Luna Nera’ viene accostato a quel punto virtuale che in astrologia corrisponde alla questione astronomica del percorso ellittico della Luna attorno ai due fuochi di un’ellisse. Nulla che abbia a che fare con la fase di Luna Nuova“.

Secondo la Bibbia ebraica Lilith fu la prima moglie di Adamo, scacciata da Dio perché non volle sottomettersi al marito. Potete ben immaginare come questo archetipo possa aver catturato molta attenzione da parte delle astrologhe. In astrologia esoterica, infatti, gli viene attribuito il significato di ribellione e di sessualità torbida. Anche in questo caso, non tutti gli astrologi ne tengono conto poiché non si può attribuire un valore ha un punto astrologico inventato di sana pianta che non corrisponde ad alcun punto fisico“, sottolinea il nostro intervistato.

Il parere dell’astrologo Galeota

L’astrologo, poi, mette sull’attenti i nostri lettori, avvisandoli di non credere ad assurde dicerie che potrebbero essere avanzate in tale giornata: “Naturalmente non dobbiamo aspettarci nulla di trascendentale stasera, 19 agosto 2020; ma potrete scommetterci la testa che molti astrologi si inventeranno molte cose a tal riguardo. Da un po’ di tempo a questa parte c’è l’abitudine di fare oroscopi sulla condizione del mondo in base alla posizione dei pianeti nello zodiaco. Tuttavia, si tratta soltanto di speculazioni assai azzardate e superficiali“.

A conferma di ciò, aggiunge: “L’anno scorso ci ha lasciato André Barbault, il più grande esperto al mondo in astrologia mondiale, e ci ha spiegato la grande legge dei cicli planetari: quando pianeti lenti come Saturno, Urano, Nettuno e Plutone si avvicinano tra di loro, allora assistiamo a momenti storici assai negativi. Quando invece si separano lungo lo zodiaco allora l’umanità vive momenti più prosperi. Già dagli anni ’80 parlava di questo 2020 e anche io nel 2014 e nel 2017 avevo anticipato quello che c’era da aspettarsi“.

Che sia un anno sui generis è un dato indiscusso ma, a detta del nostro intervistato, si tratta di un momento che andrà, sicuramente, a rientrare nei canoni di normalità: “Possiamo prevedere però che nei prossimi anni la situazione via via andrà sempre più migliorando“.

Fasi lunari e oroscopo

C’è un collegamento con le fasi lunari (soprattutto con la “Black Moon) e l’oroscopo? Questa è l’ultima domanda che abbiamo posto al nostro intervistato che, con estrema professionalità, ci ha confessato: “Soltanto per alcuni astrologi i pianeti in cielo vogliono consigliarci qualcosa. Sta alla fantasia dell’astrologo inventarsi la storia più affascinante. Ci sono astrologi più seri che invece non perdono tempo in queste cose“.

E ancora: “Nei primi del ‘900 fu inventato l’oroscopo per i 12 segni zodiacali. Si tratta di un gioco che con la vera astrologia non ha nulla a che fare. Il vero astrologo non valuterebbe mai una situazione in base al semplice segno zodiacale: non eccede a generalizzazione di questo tipo che sono chiaramente un mezzo per intrattenere il pubblico e nient’altro. Perciò, sarebbe solo un gioco stabilire quali sono i segni più fortunati durante tale fase lunare, cioè durante la Luna Nera“.

Infine: “In passato anche io mi sono prestato a fare oroscopi per radio e televisione ma me ne sono poi pentito e mi sono sentito spesso in colpa per aver svilito l’astrologia in questo modo. L’astrologia dei veri astrologi certamente non può essere svalutata attraverso gli oroscopi o, appunto, parlando della Luna Nera; ed è per me un privilegio fare questa distinzione per invitare i lettori ad approfondire, a non farsi abbindolare da certe dicerie che servono solo a screditare il lavoro di seri studiosi“.

Stelle cadenti a go go

C’è chi, però, proprio nella Luna Nera continua a intravedere un presagio di “cattive energie”, un momento di “grande cambiamento” ma, come abbiamo potuto dimostrare, aiutati dal nostro esperto, tutto questo non ha nulla a che vedere con le fasi lunari, si tratta solo di dicerie.

È anche vero che, sebbene non vi sia nulla di eclatante nel cielo del 19 agosto, un altro “show naturale” si aprirà davanti ai nostri occhi. Nonostante la Luna sia la grande assente del firmamento, a compensare la mancanza, ci saranno le meteore Kappa Cignidi, protagoniste indiscusse, il cui massimo è atteso esattamente nella notte tra il 18/19 e 19/20 agosto. Avremo, quindi, da ammirare in totale serenità, “solo” stelle cadenti a go go, per esprimere tutti i nostri desideri. Il tutto accompagnato dallo spettacolo – non troppo raro ma particolare – della Luna Nera.