Eclissi solare totale: sarà un “sole nero” a dare il benvenuto alla primavera

Eclissi solare totale: sarà un “sole nero” a dare il benvenuto alla primavera

Preparate i telescopi perché manca poco ormai ad uno degli eventi naturali più attesi degli ultimi anni. La luna, infatti, nella mattinata del 20 marzo, coprirà oltre il 50% della superficie solare, con punte del 70%, dando vita ad un’eclissi solare totale. L’ombra che verrà a crearsi, oscurerà l’intera Europa, parti dell’Africa settentrionale e parte dell’Medio Oriente.

Come spiegano gli scienziati, il fenomeno appartiene alla famiglia dei Saros 120, le cui eclissi sono separate tra di loro da ben 6.585,3 giorni, pari a 18 anni, 10 giorni e 8 ore (o 18 anni, 11 giorni e 8 ore, a seconda di quanti anni bisestili cadono nell’intervallo temporale).

Sarà quindi l’oscurità ad introdurre la primavera. Infatti, uno dei motivi che renderà speciale questo fenomeno, sarà proprio il cadere durante l’equinozio di primavera, cosa che non accadeva dal 1662. Oltre a coincidere con l’equinozio, l’eclissi del 20 marzo si troverà a corrispondere con la fine della notte polare, vale a dire con il ritorno dell’astro luminoso nelle zone artiche a seguito della consueta assenza invernale durata per ben sei mesi, dando vita ad un evento più unico che raro che si manifesta ogni 500 mila anni circa.

A rendere ulteriormente speciale l’evento, sarà anche il passaggio della Stazione Spaziale Internazionale, con a bordo la nostra Samantha Cistoforetti, che farà da contorno coreografico alla visione solare nel sud della Spagna, andando a transitare davanti al Sole proprio in concomitanza dell’eclissi.

Uno spettacolo che sara’ alla portata di tutti, purché dotati di fotocamere, telescopi e binocoli, (accessoriati con gli appositi filtri) ed anche di maschere da saldatore; sono invece tassativamente sconsigliati gli occhiali da sole ed anche le radiografie (spesso utilizzate come mezzo artigianale), in quanto non saranno in grado di proteggere i nostri occhi.

Un grande spettacolo offertoci da madre natura che avrà una durata di circa due ore, ovvero dalle 9.20 alle 11.30, e che vedrà il suo clou in Sicilia intorno alle 10:26.

Commenti