Cos’è un ricovero in Rsa?

Cos’è un ricovero in Rsa?

Se hai un quesito medico, invia la tua domanda a ilmedicorisponde@newsicilia.it e torna a visitare il nostro giornale Domenica mattina!

 Mia madre si è fratturata un femore ed è stata operata. Per la riabilitazione mi è stato proposto il ricovero in una RSA. Di cosa si tratta?

RSA è l’acronimo di residenza sanitaria assistenziale. Si tratta di strutture non ospedaliere, ma ad impronta socio-sanitaria, che ospitano per un periodo variabile persone non autosufficienti, anziani o no, che non possono essere assistite a casa perché estremamente fragili ed affetti da pluripatologie e che necessitano di specifiche cure mediche finalizzate al recupero funzionale, sociale o riabilitativo. Si differenziano dall’ospedale o dalla casa di cura che sono rivolte a pazienti sofferenti di patologie acute. L’accesso alla RSA deve avvenire esclusivamente a seguito di una valutazione multidimensionale che può essere svolta sia in sede territoriale che in sede ospedaliera, utilizzando lo strumento della scheda di valutazione multidimensionale SVAMA. Le RSA prevedono moduli da 40 a 60 posti letto; vi prestano servizio medici, infermieri, fisioterapisti, animatori, assistenti socio-sanitari ed assistenti sociali. La retta di ricovero per i primi 60 giorni è a carico del SSR; successivamente è prevista una compartecipazione a carico del cittadino.

nino_rizzo

Commenti