Coronavirus, riscontrato primo caso di reinfezione: contagiato di nuovo 33enne ritornato da viaggio in Spagna

Coronavirus, riscontrato primo caso di reinfezione: contagiato di nuovo 33enne ritornato da viaggio in Spagna

Arrivano aggiornamenti relativi allo studio del virus e dall’attuale emergenza sanitaria mondiale. Ad Hong Kong, infatti, un uomo guarito 4 mesi e mezzo fa sarebbe stato nuovamente infettato dal mostro invisibile.


Il soggetto, un 33enne, era stato dimesso da un ospedale di Hong Kong ad aprile ma, dopo esser rientrato a Ferragosto da un viaggio in Spagna, è risultato nuovamente positivo.


La notizia al momento è sotto stretta analisi dai ricercatori della vecchia colonia britannica. Dalle prime analisi, gli scienziati avrebbero sequenziato i 2 virus che hanno colpito l’uomo e confrontandoli avrebbero visto che non sono identici. L’uomo di 33 anni, nel secondo caso di reinfezione, ha mostrato solo sintomi lievi.



Secondo quanto affermato dai microbiologi quanto accaduto non è qualcosa di così strano, la questione, però, è comprendere quante persone possono essere colpite e se la seconda malattia sia più o meno grave rispetto alla prima volta.

Importante sottolineare, inoltre, che il 33enne, durante la prima infezione, era risultato negativo al sierologico, pertanto non aveva sviluppato gli anticorpi.


Immagine di repertorio