Betelgeuse sta per esplodere... o no? La stella più brillante del cielo si sta affievolendo e ci si chiede quando morirà - Newsicilia

Betelgeuse sta per esplodere… o no? La stella più brillante del cielo si sta affievolendo e ci si chiede quando morirà

Betelgeuse sta per esplodere… o no? La stella più brillante del cielo si sta affievolendo e ci si chiede quando morirà

Betelgeuse è la seconda stella più luminosa della costellazione di Orione e mediamente la decima più brillante del cielo notturno vista a occhio nudo.

Dal mese di ottobre la stella ha iniziato ad affievolirsi e la differenza è sempre meno latente, tanto da aver preoccupato molti astronomi e appassionati, che hanno immediatamente cominciato a chiedersi quali saranno le sorti della bellissima stella.


Questa paura ha portato molte persone a parlare sul web del possibile futuro dell’astro, scatenando però un brainstorming molto vasto che ha inevitabilmente fatto nascere anche “pareri” tendenzialmente errati e dunque dannosi per la conoscenza di chi, magari, si vorrebbe informare in maniera “leggera” semplicemente navigando un po’ su internet.

Per dare alcune delucidazioni è intervenuto ai nostri microfoni il Professore Giuseppe Nicosia, fisico e astrofilo catanese: “La stella Betelgeuse è una enorme gigante rossa, famosa per essere stata in passato la stella più luminosa della costellazione di Orione. Betelgeuse è una stella alla fine del suo ciclo vitale e la sua luminosità è piuttosto instabile. Essa presenta diversi cicli di variabilità sovrapposti e negli ultimi mesi c’è stata una coincidenza di minimi tra questi cicli. Il risultato è che il calo luminoso è stato più profondo del solito e quindi adesso è ben lontana dall’essere la stella più luminosa della costellazione di Orione”.

“Molte testate giornalistiche – continua Nicosia – scientifiche e non, hanno pubblicato articoli in cui si afferma che Betelgeuse sia destinata in tempi brevi ad esplodere. Ma è vero? Sì e no. Una gigante rossa è una stella ‘anziana’: è molto avanti nel suo ciclo evolutivo e quindi la sua fine ‘è vicina’, quindi Betelgeuse subirà la stessa fine, ma i tempi di questo passaggio non sono paragonabili a quelli della vita umana. Infatti ci si aspetta che questa fine violenta avverrà nel giro di circa 100mila anni.

Dunque la risposta è che, , Betelgeuse sta per esplodere, ma, no, non si tratterà di qualcosa che riusciremo a vedere.

“Il collegamento tra calo di luminosità e imminente fine di questa stella è quindi piuttosto debole. Diciamo che il calo di luminosità è un segno di ‘vecchiaia’ di Betelgeuse, ma la vedremo brillare nei nostri cieli invernali per ancora molto, molto tempo.

Fonte immagine Wikipedia