Una messa “stupefacente”: sostituito incenso con marijuana, prete e fedeli in ospedale

Una messa “stupefacente”: sostituito incenso con marijuana, prete e fedeli in ospedale

Curioso e spiacevole caso avvenuto all’interno di una chiesa, dove tutti, nel giro di pochi minuti, sono entrati in stato confusionale in un momento di preghiera normalissimo.

A Chieti, in Piemonte, è stata registrata una vicenda molto particolare: il prete di una piccola parrocchia, insieme con diversi fedeli, sono finiti in pronto soccorso al termine della funzione.



I medici hanno effettuato i primi esami e tutti risultavano intossicati dal cannadinoide sintetico Jwh 22, vale a dire marijuana, tra lo stupore generale.

Pare che siano stati alcuni giovani che, per “divertirsi” un po’, avrebbero sostituito l’incenso con della marijuana. Non appena fatto lo scambio, il parroco ha acceso la sostanza, riempiendo la chiesa di fumo e rendendo l’aria irrespirabile.


Non ci sono casi particolari: sia il prete che i fedeli stanno bene, ma a Chieti si cercano coloro ai quali è venuta la “brillante idea”.

Immagine di repertorio