Si barrica in casa e inizia a sparare: almeno due ostaggi - Newsicilia

Si barrica in casa e inizia a sparare: almeno due ostaggi

Si barrica in casa e inizia a sparare: almeno due ostaggi

Sarebbe una vicenda di carattere privato, e non legata a terrorismo, l’episodio avvenuto a Lourdes, dove un ex militare di 50 anni si è barricato armato in una casa sparando verso l’esterno alcuni colpi e tenendo in ostaggio almeno due persone.

Le vittime sarebbero la sua ex compagna e la figlia che, secondo quanto riportato dai media locali, aveva più volte denunciato l’uomo per violenza.



Alcuni testimoni hanno raccontato di aver sentito intorno alle 11 della mattina almeno quattro colpi d’arma da fuoco.
In particolare, una vicina di casa avrebbe dichiarato si essere a casa e aver sentito degli spari. Secondo quanto dichiarato, la donna avrebbe pensato in un primo momento a una battuta di caccia. Poi, però, avrebbe notato l’uomo armato e avrebbe sentito pianti e urla. Le case circostanti sono state evacuate e sul posto sono intervenuti i pompieri e le forze speciali.
Queste ultime sono giunte in via Mozart (in francese rue Mozart) vicino alla stazione ferroviaria di Lourdes, nella regione dei Pirenei, in cui sarebbe in corso una trattativa.
L’uomo era già noto alle forze dell’ordine poiché negli ultimi sei mesi nei suoi confronti erano stati presi diversi provvedimenti a seguito di segnalazioni dall’ex compagna.
Immagine di repertorio

Per rimanere sempre aggiornato scarica la nostra app.