Sesso a 3 in strada per “combattere” la noia della quarantena: tra loro una 21enne siciliana

Sesso a 3 in strada per “combattere” la noia della quarantena: tra loro una 21enne siciliana

L’emergenza Coronavirus nel nostro Paese è ancora attuale, ma c’è chi vìola ancora le prescrizioni governative, non rispettando né l’obbligo di quarantena, né la distanza di sicurezza tra le persone.

Nei guai, infatti, tre giovani di Rimini (un ragazzo e due ragazze) che si sarebbero “divertiti” trascorrendo una quarantena a luci rosse. Proprio loro avrebbero pubblicato dei video hot in cui si mostrerebbero in chiare scene erotiche praticate sia dentro che fuori casa. Come se non bastasse, non mancherebbero anche insulti alla polizia anche in lingua inglese.


Gli agenti, appresa la notizia, si sarebbero attivati per risalire agli autori di tali filmati, partendo dall’auto utilizzata dai tre ragazzi. Una volta rintracciata la targa, avrebbero identificato il proprietario, un 38enne che abita a Rimini e che sarebbe al centro del trio.

Le ragazze in questione avrebbero, invece, una 22 anni (originaria di Frosinone) e una 21 anni (di Palermo). Davanti ai fatti, i tre avrebbero confessato, consegnando alla polizia tutto il contenuto pubblicato in rete, dal quale emergerebbero con chiarezza offese alla polizia e si noterebbe che, alcuni filmati, sarebbero stati girati anche sulla A14.



Allo stato attuale, sarebbero stati tutti e tre denunciati per atti osceni in luogo pubblico, oltraggio a Pubblico Ufficiale e diffamazione a mezzo stampa.

Immagine di repertorio