Obbligo di mascherina all'aperto, dove e quando metterla: ecco come non rischiare multe salatissime

Obbligo di mascherina all’aperto, dove e quando metterla: ecco come non rischiare multe salatissime

Obbligo di mascherina all’aperto, dove e quando metterla: ecco come non rischiare multe salatissime

Manca sempre meno alla messa in atto effettiva del nuovo Dpcm, fissato per l’inizio della prossima settimana pur prevedendo già da oggi l’uso esteso dei dispositivi di protezione individuali.


Come per ogni nuovo Dpcm, però, sembrerebbe che qualche dettaglio – se non interi concetti – sfugga sempre all’occhio degli italiani. Sarebbe successo infatti proprio questa volta, tanto da portare il Sottosegretario alla Salute Sandra Zampa a creare una lista che spieghi al meglio quando concedersi un momento di respiro dalla mascherina e quando, invece, il suo uso è improrogabile.


A spiegarlo, infatti, sarebbe stata la stessa Zampa in un’intervista delle scorse ore a “Radio anch’io” su Rai Radio 1.

Quando è OBBLIGATORIA la mascherina?

  • nei luoghi al chiuso, come in palestra o in auto con amici;
  • per strada con persone vicine;
  • all’aperto con persone vicine.

Quando NON è obbligatoria la mascherina?

  • luoghi aperti se si è lontani dagli altri, come in giardino, orto, in campagna o in un bosco;
  • negli spazi desolati;
  • se si è in bici;
  • se si è in moto;
  • se si è in auto da soli o con i propri congiunti.

In sintesi è facile ricordare la semplice indicazione: “In compagnia sì, da soli no“. Si ricorda che la sanzione prevista per chi non rispetta le regole riguardo l’uso della mascherina può variare da un minimo di 400 euro a un massimo di 3mila.

Immagine di repertorio