Fa prostituire la figlia di 12 anni per giocare al Bingo: madre condannata a 9 anni di reclusione - Newsicilia

Fa prostituire la figlia di 12 anni per giocare al Bingo: madre condannata a 9 anni di reclusione

Fa prostituire la figlia di 12 anni per giocare al Bingo: madre condannata a 9 anni di reclusione

Faceva prostituire la figlia di appena 12 anni per accumulare i soldi necessari da spendere al gioco d’azzardo. Protagonisti di questa squallida vicenda una donna pescarese di 52 anni e la sua prole.

I fatti risalirebbero al 2011 e, secondo la ricostruzione di quanto accaduto, la donna avrebbe costretto la figlia a una serie di rapporti sessuali con più persone, perfino un ultranovantenne e un adolescente con problemi comportamentali e ritardo cognitivo, per ottenere il denaro da impiegare al Bingo.



La 52enne, finita in carcere, è stata condannata lo scorso 5 dicembre in maniera definitiva dalla Corte di Cassazione a nove anni e tre mesi di reclusione.

La donna dovrà anche rispondere di una pena pecuniaria di 25mila euro e della perdita perpetua della patria potestà. Già in passato la madre della piccola si era resa protagonista di altri precedenti.


Immagine di repertorio

Per rimanere sempre aggiornato scarica la nostra app.