Emergenza sanitaria in Italia, impennata improvvisa di contagi: + 1.367 positivi, 69 persone in Terapia Intensiva

Emergenza sanitaria in Italia, impennata improvvisa di contagi: + 1.367 positivi, 69 persone in Terapia Intensiva

Ecco l’aggiornamento giornaliero diffuso dal Ministero della Salute circa la situazione della diffusione dell’epidemia sul territorio nazionale.


Le persone attualmente positive sono 20.753 (+1.039), i dimessi e guariti – dall’inizio dell’epidemia a oggi – 206.3029 (+314) e i deceduti ammontano a 35.458 (+13). Da quando è scoppiata la pandemia, in Italia, sono state registrate 262.540 persone positive.


Rispetto a ieri si è registrato un aumento di 1.367 positivi. Di questi 1.055 si trovano ricoverati con sintomi, 69 persone si troverebbero in Terapia Intensiava, 19.629 in isolamento domiciliare.



Ecco il dettaglio per singola regione dove il primo dato corrisponde al numero di casi totali, il secondo agli attualmente positivi e l’ultimo indica l’incremento rispetto al giorno precedente:

  • Lombardia: 98.814 (5.969) (+269);
  • Piemonte: 32.515 (1.208) (+75);
  • Emilia-Romagna: 31.214 (2.301) (+120);
  • Veneto: 22.337 (2.158) (+147);
  • Toscana: 11.414 (1.191) (+161);
  • Liguria: 10.724 (440) (+41);
  • Lazio: 10.398 (2.412) (+162);
  • Marche: 7.133 (241) (+9);
  • Campania: 6.111 (1.295) (+135);
  • Puglia: 5.170 (597) (+51);
  • P.A. Trento: 5.039 (47) (+7);
  • Sicilia: 4.124 (980) (+33);
  • Abruzzo: 3.687 (366) (+26);
  • Friuli Venezia Giulia: 3.684 (321) (+33);
  • P.A. Bolzano: 2.898 (178) (+5);
  • Sardegna: 1.912 (513) (+53);
  • Umbria: 1.699 (212) (+20);
  • Calabria: 1.416 (173) (+8);
  • Valle d’Aosta: 1.223 (12) (0);
  • Molise: 520 (65) (+9);
  • Basilicata: 508 (74) (+3).


Immagine di repertorio