Dal Bangladesh all’Italia con certificati falsi, 600 positivi “invisibili”: scoppiato un primo focolaio

Dal Bangladesh all’Italia con certificati falsi, 600 positivi “invisibili”: scoppiato un primo focolaio

Una situazione fuori dal comune quella che sarebbe accaduta negli ultimi giorni a Roma, dove all’aeroporto sarebbero stati scoperti dei soggetti provenienti dal Bangladesh con certificati medici falsi.

Secondo una prima ricostruzione sembrerebbe che questi soggetti arrivassero da Dacca e che presentassero chiari segni di febbre e influenza.


Gli imbarcati sul volo risultati positivi sarebbero stati 36, ma pare che questa sia solo la punta dell’iceberg: sarebbero infatti 600 i positivi arrivati in totale dal Bangladesh e adesso circolerebbero in giro per la città.

Qualche giorno fa un piccolo focolaio si sarebbe scatenato a Fiumicino a causa di un dipendente del Bangladesh rientrato da poco in Italia.


In totale i bangladesi identificati come positivi sarebbero 77.

Immagine di repertorio