Coronavirus, possibili movimenti al ribasso dell'economia. Codacons: "Impatto sull'inflazione" - Newsicilia

Coronavirus, possibili movimenti al ribasso dell’economia. Codacons: “Impatto sull’inflazione”

Coronavirus, possibili movimenti al ribasso dell’economia. Codacons: “Impatto sull’inflazione”

PALERMO – “Codacons l’aveva previsto: gli indicatori economici nazionali iniziano a mostrare gli effetti dell’emergenza Coronavirus, a partire da prezzi e tariffe. Ristagna l’inflazione in Italia”.

Secondo le stime preliminari formulate dall’Istat, nel mese di febbraio l’indice nazionale dei prezzi al consumo per l’intera collettività ha registrato una variazione nulla su base mensile e un aumento dello 0,4% su base annua (da +0,5% del mese precedente).


Il prof. Francesco Tanasi, docente Università San Raffaele Roma e Segretario Nazionale Codacons, spiega: “È evidente che l’allarme coronavirus ha avuto un impatto immediato sull’inflazione, portando ad una frenata su base annua e a prezzi invariati rispetto al mese precedente. Questo perché la situazione in atto in Italia ha determinato un blocco generalizzato dei consumi da parte delle famiglie in quasi tutti i settori, a partire dai trasporti, e la riduzione della spesa ha contribuito a mantenere fermi i listini al dettaglio”.

Se le famiglie non comprano, prezzi e tariffe non salgono, e il rischio concreto è che il perdurare dell’emergenza coronavirus possa avere effetti devastanti sul commercio, settore già provato da una crisi che prosegue oramai da oltre un anno”, conclude Tanasi.

Immagine di repertorio