Coronavirus: morto poliziotto della scorta di Giuseppe Conte

Coronavirus: morto poliziotto della scorta di Giuseppe Conte

ROMA – Si è spento oggi a Roma, nel Policlinico di Tor Vergata, il sostituto commissario della Polizia di Stato Giorgio Guastamacchia, agente della scorta del presidente del Consiglio Giuseppe Conte.

Il 52enne, in servizio al Dipartimento della Pubblica Sicurezza, era risultato positivo al tampone qualche settimana fa ed era stato subito ricoverato in ospedale.


Aggravatesi le sue condizioni, l’uomo era stato successivamente intubato e trasferito al reparto di Terapia intensiva.

Il premier e l’agente non erano entrati in contatto diretto già nelle due settimane precedenti all’accertamento della positività di Guastamacchia, ma il presidente del Consiglio era comunque stato sottoposto a un tampone per sicurezza, tampone poi risultato negativo.



Il capo della Polizia di Stato Franco Gabrielli ha espresso il suo rammarico e la sua vicinanza ai familiari dell’agente deceduto, familiari tutt’ora abbracciati e compatiti da tutti i membri della Polizia di Stato.