Coronavirus, morto l’agente Guastamacchia. Conte: “Momento di grande dolore. Ricordo indelebile”

Coronavirus, morto l’agente Guastamacchia. Conte: “Momento di grande dolore. Ricordo indelebile”

Nella giornata di oggi è venuto a mancare Giorgio Guastamacchia, sostituto commissario addetto al mio servizio di protezione, di soli 51 anni. Nei giorni scorsi era stato ricoverato a Roma dopo aver contratto il virus Covid-19. A parlare è il presidente del Consiglio dei ministri, Giuseppe Conte, che attraverso un post pubblicato sulla propria pagina Facebook ha voluto esprimere il suo cordoglio per il decesso dell’agente.

Prosegue il premier: “Per tutti noi che l’abbiamo conosciuto, per i colleghi del servizio di protezione, per i dipendenti della Presidenza del Consiglio, è un momento di grande dolore“.


Conclude Conte: “Ci stringiamo alla signora Emanuela, ai suoi figli e ai suoi cari, per esprimere loro i nostri sentimenti di commossa vicinanza. Rimarrà in me indelebile il ricordo della sua dedizione professionale, dei suoi gesti generosi, dei suoi sorrisi ravvivati da un chiaro filo di ironia“.

Fonte immagine: Facebook – Giuseppe Conte