Anziana dichiarata morta si sveglia e scappa dall’obitorio: la STORIA assurda di una nonnina di 81 anni

Anziana dichiarata morta si sveglia e scappa dall’obitorio: la STORIA assurda di una nonnina di 81 anni

Una storia che rasenta quasi l’inverosimile è quella che ha visto come protagonista un’anziana donna di 81 anni che, dopo un’operazione, è stata dichiarata morta dai medici. Ore dopo, invece, si sarebbe risvegliata e avrebbe tentato di scappare dall’obitorio.


Zinaida Kononova era stata ricoverata a Kursk, in Russia, accusando un’ostruzione intestinale che avrebbe reso necessario l’intervento medico.


Secondo quanto comunicato da fonti locali, l’anziana donna sarebbe stata dichiarata morta – per errore – dai medici che avrebbero, quindi, trasportato la salma all’obitorio dopo un’ora e mezza anziché due come, invece, prescritto dall’ospedale.



Successivamente, un impiegato avrebbe trovato la nonnina adagiata sul pavimento perché avrebbe tentanto la fuga ma sarebbe caduta a terra.

Immagine di repertorio