Terminate le operazioni di sbarco dei 58 migranti a bordo della “Sea Eye”: tutti trasferiti all’hotspot di Pozzallo

Terminate le operazioni di sbarco dei 58 migranti a bordo della “Sea Eye”: tutti trasferiti all’hotspot di Pozzallo

POZZALLO – Sono terminate nella tarda mattinata di ieri in banchina al porto di Pozzallo le operazioni di sbarco dei 58 migranti, 54 uomini e 4 donne, arrivati a bordo della nave Ong “Sea Eye”, dopo che una fittissima coltre di nebbia ne aveva impedito, nella prima mattinata, la navigazione fino al porto. L’arrivo, infatti, era atteso verso le 8,30, posticipato poi per le condizioni meteo avverse.

I migranti, in prevalenza provenienti dal Bangladesh, sono stati salvati dalla nave umanitaria mentre erano al largo delle coste maltesi, partiti da Bengasi.


Stanno tutti bene e nessuno avrebbe bisogno di essere assistito da cure mediche specifiche. Nessuna criticità, infatti, sarebbe stata riscontrata.

Sono stati trasferiti nell’hotspot di Pozzallo per completare le procedure di identificazione, prima di salire a bordo della nave quarantena “Aurelia”. Le operazioni di sbarco sono state coordinate dalla Prefettura.

Fonte foto: Ansa.it