Richiedenti asilo sfruttati per dieci ore al giorno per 30 euro: 2 denunce per sfruttamento

Richiedenti asilo sfruttati per dieci ore al giorno per 30 euro: 2 denunce per sfruttamento

VITTORIA – Sono stati denunciati per sfruttamento della manodopera i titolari di un’azienda florovivaistica di Vittoria, in provincia di Ragusa. Si tratta di un italiano e di una romena.

Secondo quanto emerso dalle indagini eseguite dagli agenti della squadra mobile della questura di Ragusa e del commissariato di Vittoria, i due soggetti denunciati utilizzavano 5 migranti dell’Africa centrale come braccianti agricoli: lavoravano senza alcun contratto per dieci ore al giorno, con una paga di 30 euro, appena 3 euro l’ora.


I 5 erano ospiti del centro richiedenti asilo, dove erano giunti dopo essere sbarcati di recente a Pozzallo (nel Ragusano).

I “caporali” prelevavano i giovani alle 5 del mattino, davanti al centro per richiedenti asilo di Vittoria, per poi riaccompagnarli a fine giornata. Uno dei bracciati dormiva all’interno di un alloggio in precarie condizioni.

Nell’azienda, inoltre, non sarebbero state rispettate le più elementari norme di sicurezza.

Immagine di repertorio