Ragusa, minore con pistola in mano: rapina in una rivendita di tabacchi, colpito il titolare

Ragusa, minore con pistola in mano: rapina in una rivendita di tabacchi, colpito il titolare

RAGUSA – La Polizia di Stato di Ragusa, Squadra Mobile e Sezione Volanti hanno proceduto al fermo di indiziato di delitto nei confronti del minore L.S. di 17 anni.

La misura pre-cautelare era scaturita a seguito dei gravi indizi di colpevolezza emersi a carico del 17enne nel contesto delle indagini, avviate subito dopo la segnalazione pervenuta alla sala operativa della Questura in merito una rapina, avvenuta nella tarda serata del 17 marzo scorso in una rivendita di tabacchi in via Carducci a Ragusa.


Le indagini hanno permesso di appurare che il soggetto fermato dalla polizia, armato di pistola giocattolo, priva del tappo rosso, dopo avere intimato al titolare di consegnargli l’intero incasso giornaliero, lo ha colpito al volto al primo suo tentativo di reazione, facendolo tra l’altro cadere a terra e, sempre sotto la minaccia dell’arma, lo ha costretto a rialzarsi e a consegnargli il denaro.

Il giovane ha approfittato mentre il tabaccaio stava per chiudere il negozio ed era appena uscito anche l’ultimo cliente. Subito dopo l’accaduto, lo stesso si è dato alla fuga ma le ricerche della Polizia di Stato, grazie anche alla visione degli apparati di videosorveglianza presenti nella zona, hanno permesso di rintracciare il malvivente all’interno di una struttura di accoglienza in città, dove da pochi giorni era ospite e dove era rientrato dopo avere consumato la rapina sbarazzandosi dei vestiti indossati durante la commissione del reato e nascondendo l’arma.

Gli operatori sono riusciti a trovare sia i vestiti che la pistola. Il minore è stato portato al Centro di Prima Accoglienza per minori di Catania dove rimarrà a disposizione della magistratura.