Ferragosto, rapinati giovani durante la notte: doppio arresto dei carabinieri

Ferragosto, rapinati giovani durante la notte: doppio arresto dei carabinieri

RAGUSA – Approfittavano della serata di Ferragosto per minacciare e rapinare i ragazzi che avevano deciso di passare la vigilia dell’Assunta sulla spiaggia di Marina di Ragusa ma sono stati individuati e arrestati dai Carabinieri.

È quanto in sintesi è successo nella notte tra il 14 e il 15 agosto sul litorale ragusano che per fortuna non ha avuto ulteriori strascichi grazie al tempestivo intervento dei carabinieri coadiuvati anche da personale della Polizia di Stato. In tarda serata numerose segnalazioni hanno iniziato ad essere inoltrate al 112 riferendo di un paio di soggetti che, armati di un collo di bottiglia rotto, minacciavano i giovani clienti del litorale facendosi consegnare i telefoni cellulari per poi dileguarsi sul lungomare.


Le pattuglie delle forze di polizia presenti, supportate anche da una squadra della Compagnia di Intervento Operativo del 12° reggimento Carabinieri di Palermo, dopo un rapido coordinamento, hanno iniziato la ricerca dei due balordi che dopo poco sono stati individuati e fermati.

Si tratta di due ragazzi, uno ancora per pochi giorni minorenne, del 2003, con precedenti specifici e un altro, del 2002, ancora incensurato entrambi originari del Vittoriese. Riconosciuti dalle vittime, gli sono stati rinvenuti addosso quattro telefoni cellulari sottratti poco prima e riconsegnati ai legittimi proprietari mentre uno dei due occultava ancora il collo di bottiglia più un piccolo sfollagente che ovviamente non era autorizzato a portare e che ha comportato anche la denuncia per porto abusivo di oggetto atto ad offendere.

I due soggetti sono stati arrestati e condotti nella caserma dei Carabinieri di Marina di Ragusa dove sono state espletate le formalità di rito. L’autorità giudiziaria ha disposto la restrizione al C.P.A. di Catania per il soggetto minorenne e gli arresti domiciliari per il complice.