Controlli nella movida, tra giovani assembrati e senza mascherine allo spaccio di droga

Controlli nella movida, tra giovani assembrati e senza mascherine allo spaccio di droga

RAGUSA – I carabinieri della compagnia di Modica hanno svolto, nello scorso weekend, una serie di servizi a largo raggio volti a garantire la tutela dell’ordinato svolgersi della movida e delle serate presso luoghi di aggregazione di persone.

I militari della Stazione di Pozzallo nel corso di un servizio di Polizia giudiziaria volto a reprimere il traffico e lo spaccio di stupefacenti hanno denunciato in stato di libertà alla Procura di Ragusa per detenzione di droga un giovane di 32 anni.


A seguito della perquisizione operata con l’ausilio dell’Unità Cinofila dell’Arma, il ragazzo è stato trovato in possesso di circa 5 grammi di marijuana e circa un grammo di hashish con tutto l’occorrente materiale per il confezionamento in dosi. Lo stupefacente è stato sequestrato e sarà inviato al Laboratorio di Sanità Pubblica per le analisi.

Nell’ambito della medesima operazione, è stata segnalata alla Prefettura di Ragusa, quale assuntrice di droga una giovane di 26 anni, trovata in possesso anche della droga sintetica denominata subutex.

Nella città di Scicli, il personale dell’Aliquota Radiomobile, ha eseguito un controllo su alcuni giovani che si trovavano in assembramento nelle vie del centro senza le previste mascherine e non rispettando il distanziamento sociale e li hanno multati in ossequio alle norme per il contenimento del contagio.

I militari della Tenenza di Scicli hanno denunciato a piede libero per truffa una donna di 42 anni. Nello svolgimento di attività di controllo del territorio, i carabinieri hanno scoperto che nel contatore dell’energia elettrica di casa, la donna aveva piazzato una pellicola fotografica per truffare la società di distribuzione dell’energia elettrica. La denunciata aveva sottratto circa 6mila euro di energia alla società che distribuisce il servizio.