Vittoria, cuginetti uccisi sull’uscio di casa: annullata la sentenza di condanna per Greco

Vittoria, cuginetti uccisi sull’uscio di casa: annullata la sentenza di condanna per Greco

VITTORIA – La Cassazione ha annullato con rinvio la sentenza d’appello che aveva condannato nel febbraio 2021 a 9 anni di carcere Rosario Greco, confermando la sentenza di primo grado per duplice omicidio stradale.

Rosario Greco, l’11 luglio del 2019, in via IV Aprile nel comune di Vittoria (RG), intorno alle 20,50 travolse con il suo Suv due cuginetti di 11 anni, Alessio e Simone D’Antonio che non sono riusciti a sopravvivere.


L’inchiesta aveva portato alla luce il fatto che Greco guidava in stato di ebbrezza, e che aveva poco prima fatto uso di sostanze alcoliche e stupefacenti.

I genitori dei piccoli sono davvero rammaricati per la decisione presa; hanno dichiarato che già per loro una condanna di 9 anni non era abbastanza, e adesso che si tornerà in aula di sicuro la pena sarà abbassata.

Le motivazioni che hanno portato a questo “dietro front” saranno rese note entro 30 giorni.

L’avvocato Daniele Scrofani ha dichiarato: “Sono amareggiati ma fiduciosi nella giustizia. Purtroppo ci attende un nuovo processo“.

Il processo riprenderà in Corte d’appello.

Foto di repertorio