Scuola, informazione e prevenzione: il Gemmellaro all'incontro sull'udito con i Lions - Newsicilia

Scuola, informazione e prevenzione: il Gemmellaro all’incontro sull’udito con i Lions

Scuola, informazione e prevenzione: il Gemmellaro all’incontro sull’udito con i Lions

CATANIA – Martedì scorso, nell’aula magna dell’istituto “Carlo Gemmellaro” di Catania si è svolta la conferenza dal titolo “La prevenzione dei danni all’apparato uditivo”.

La conferenza è stata presieduta dalla dirigente scolastica, Concetta Valeria Aranzulla, e ha avuto come relatori il dottore Sebastiano Romano e la dottoressa Maria Cipri. All’incontro hanno partecipato gli alunni delle classi terze e quarte dei seguenti indirizzi: Turismo, Amministrazione Finanza e Marketing, e Informatica.



L’evento è stato organizzato dal Lions club Catania Lago Di Nicito, con grande entusiasmo del presidente, la dottoressa Anna Privitera, con la collaborazione della professoressa Enza Pulvirenti, docente dell’Istituto e socia fondatrice del club Lions.

La preside, dopo i saluti di rito, ha evidenziato l’importanza della prevenzione contro i disturbi uditivi, in particolare l’ipoacusia, un fenomeno che riguarda sempre più spesso gli adolescenti e nella maggior parte causato dall’esposizione a un eccessivo rumore: shock acustico.


Per questo, la Aranzulla ha invitato gli studenti a seguire con attenzione le indicazioni dei relatori, al fine di comprendere l’importanza della problematica.

Interessante l’intervento della dottoressa Anna Privitera, che ha ringraziato la dirigente per aver accolto la proposta del club nell’ambito del progetto “Sordità” del Service Multidistretto, con la collaborazione e condivisione dei Lions club: Catania Host – Catania Vellis Viridis – Catania Faro Biscari – Catania For Absoluta Serve. I Lions operano per portare aiuto con integrità ed energia ovunque sia necessario nelle nostre comunità e in tutto il mondo. Il tutto sotto il motto è “We Serve”.

Successivamente è intervenuto anche il dottore Sebastiano Romano, che ha illustrato la funzione dell’apparato uditivo. Questo è un complesso sistema capace di trasformare lo stimolo acustico in sensazione uditiva. L’orecchio, oltre a percepire i suoni, mantiene l’equilibrio stato-cinetico, contribuisce alla nostra deambulazione e al mantenimento della posizione eretta grazie alla presenza di appositi recettori.

La dottoressa Maria Cipri, invece, si è rivolta agli studenti affrontando la problematica dei danni dell’apparato uditivo causato da rumore voluttuario. L’orecchio, dopo un certo periodo che è esposto al rumore, attua mezzi di difesa diminuendo la capacità uditiva e ciò viene definita “fatica uditiva”, con il riposo acustico la capacità uditivasi può riprende.

Il dottore Romano ha affermato che nell’attuale stile di vita altro fattore di rischio che può danneggiare la funzione uditiva sono le onde elettromagnetiche prodotte dai cellulari e cordless.

Così, si è aperto un ampio dibattito con gli studenti sull’utilizzo dei cellulari: i relatori quindi hanno consigliato di fare brevi telefonate e alternare le orecchie. Inoltre, è preferibile mandare più messaggi, tenere il cellulare lontano dalla testa quando si compone il numero, perché è il momento in cui funziona alla massima potenza.

L’apparato uditivo è anche messo a dura prova dal rumore prodotto dalla musica ad alto volume, come nelle discoteche, o ascoltata con le cuffie.

La preside ha infine sollecitato i ragazzi a seguire i consigli degli esperti e ha ricordato che è in corso una campagna di informazione per la prevenzione del cosiddetto “Elettrosmog”.

Non hai selezionato una galleria o quella scelta è stata eliminata.

Per rimanere sempre aggiornato scarica la nostra app.