Palermo calcio: il capitano Alessandro Martinelli è costretto a ritirarsi

Palermo calcio: il capitano Alessandro Martinelli è costretto a ritirarsi

Una brutta tegola arriva sulla stagione del Palermo e fa decisamente male, non solo a tutti i tifosi, ma anche all’ambiente interno alla squadra stesso. Infatti, è stata confermata in via ufficiale, dopo le indiscrezioni degli ultimi giorni, la notizia secondo cui Alessandro Martinelli, il capitano della compagine rosanera, non potrà più continuare a giocare, dopo alcune problematiche che sono insorte nel corso delle recentissime visite mediche a cui si è sottoposto.


Un duro colpo ovviamente anche al morale della società siciliana, che già si stava preparando con tante difficoltà all’inizio del campionato di Serie C, che è stato fissato per il prossimo 27 settembre, ma su cui ancora ci sono parecchie ombre. I tifosi ci credono nella promozione, nonostante tutto, e sono pronti a scommettere sulla squadra guidata da Roberto Boscaglia. Online ci sono numerose piattaforme su cui si possono piazzare delle puntate in modo semplice e rapido. Il mondo del gioco online è cresciuto in modo impressionante nel corso degli ultimi anni: buona parte per merito del settore delle scommesse sportive, ma anche per altri giochi che si stanno affermando sempre di più anche sul web, come ad esempio il bingo. Tra tutti i siti di bingo, è fondamentale sempre andare alla ricerca di quelli che sono in grado di offrire qualità e, al contempo, anche un alto grado di sicurezza.


Lo stop definitivo del capitano
Il comunicato che è stato diffuso da parte del Palermo non lascia spazio ad alcun dubbio, ma ha chiaramente sconvolto emotivamente anche i tifosi. Il capitano Alessandro Martinelli non potrà più scendere in campo, non solo con la maglia del Palermo, ma in tutta la sua carriera.


Martinelli deve dire addio al calcio agonistico, purtroppo, per colpa di alcune problematiche che sono state riscontrate a livello medico. Recenti esami medici approfonditi hanno portato inevitabilmente i medici a sentenziare questa situazione: non ci sono più le condizioni di salute tali da garantire l’incolumità di Martinelli sul rettangolo di gioco. Alcune anomalie cardiache che aveva costretto i medici ad ulteriori accertamenti, si sono rivelate, purtroppo, impossibili da superare continuando a giocare a calcio.

Mancano ancora le notizie ufficiali in merito a questo stop, ma che il centrocampista di origini svizzere si debba fermare è ormai un dato certo e appurato. Il giocatore, classe 1993, aveva fatto davvero molto bene nello scorso campionato in Serie D, con 24 presenze arricchite anche da una rete, ma aveva contribuito con grande leadership dentro e fuori dal campo alla rinascita della compagine rosanero.


Il supporto di mister Boscaglia
Belle le parole apparse sul sito della società dette da mister Roberto Boscaglia, che ha sottolineato come il gruppo rosanero scenderà in campo sempre per vincere proprio per Alessandro. Tra l’altro, Boscaglia aveva già avuto con lui Martinelli a Brescia: in conferenza stampa ha ribadito come il capitano sia una delle figure più importanti anche fuori dal campo e la sua assenza inevitabilmente si farà sentire. Il mistero rosanero non può far altro che constatare, purtroppo, come non ci siano margini per un ritorno in campo del capitano e l’intera rosa è letteralmente affranta dopo aver conosciuto la notizia.