L’Istituto Comprensivo “Vespucci – Capuana Pirandello” e il benessere dei docenti

L’Istituto Comprensivo “Vespucci – Capuana Pirandello” e il benessere dei docenti

CATANIA – Durante l’anno scolastico 2017-18 nell’Istituto Comprensivo “Vespucci – Capuana Pirandello” di Catania, sotto la dirigenza della dott.ssa Carmen Pittera, si è svolto un corso di formazione rivolto ai docenti, avente come titolo: “Il benessere dei docenti come base alla loro formazione”, a cura della psicologa Francesca Scuderi. Tra le diverse tematiche trattate: benessere, burnout, resilienza, lire skills, tecniche di osservazione del comportamento, capacità comunicativa, clima relazionale, bullismo e hikikomori.

Durante lo svolgimento di lavori individuali e di gruppo sono emerse alcune difficoltà relazionali tra soggetti e sono stati forniti validi strumenti per il superamento delle stesse, che hanno permesso un miglioramento in termini di esperienza, di competenza e di relazione con l’altro.




Dai temi trattati è apparso evidente che il disagio lavorativo (burnout) di alcuni insegnanti può essere superato attraverso relazioni positive, sostegno e condivisione di un progetto comune.

Tutto ciò non è un’ovvietà ma comporta, invece, un percorso di consapevolezza dei propri limiti e di valorizzazione delle relazioni interpersonali al fine di creare un clima di benessere non giudicante e di partecipazione. Il lavoro svolto ha dimostrato che le relazioni positive tra docenti possono nascere spontaneamente, ma anche essere strutturate con diverse tecniche attraverso la guida di esperti.

Gli incontri con la dott.ssa Scuderi hanno esplorato, inoltre, gli aspetti riguardanti il rapporto tra la realtà socio familiare e la scuola, considerando l’alunno il risultato di diversi rapporti sociali e culturali che entrano in relazione con la realtà scolastica. Per questo, la scuola dovrebbe coniugare apprendimento e vita, poiché il processo educativo dovrebbe essere incentrato sull’essere umano e non sui programmi.

Un clima di fiducia e di ascolto reciproco possono generare circoli virtuosi, nella scuola, per la risoluzione di sempre più frequenti problematiche legate al fenomeno del bullismo ed al diffondersi di un nuovo fenomeno: hikikomori.

È auspicabile che si possa dare continuità a tali incontri con la dott.ssa Scuderi, che con professionalità e competenza ha creato, tra i partecipanti, un clima empatico e collaborativo.