Loading...

La storia raccontata dai bersaglieri al CD FAVA di Mascalucia

La storia raccontata dai bersaglieri al CD FAVA di Mascalucia

MASCALUCIA – Emozionante tuffo nel passato per i piccoli alunni delle classi quinte del CD FAVA di Mascalucia, guidato dal Dirigente Scolastico Maria Gabriella Capodicasa che, insieme ai rappresentanti dell’Associazione Bersaglieri sezione di Catania coordinata dal bers. tenente Enzo Tedesco hanno rivissuto le pagine più importanti della Grande Guerra e dell’”arma piumata” dell’esercito italiano attraverso la lettura di poesie e lettere inviate dal fronte da parte di giovani bersaglieri morti durante i conflitti .

Momenti storici immaginati e rivissuti attraverso il suono della tromba, dal racconto del Dirigente Scolastico, dagli interventi dei rappresentanti dell’associazione fra i quali quello tenuto dal bers. Achille Preda in merito alle vicende storiche e sul Sacrario di Redipuglia; dalle risposte fornite dal tenente Tedesco alle numerose domande rivoltegli dai bambini.



L’evento, che rientra nell’ambito del progetto legalità curato dall’insegnante Francesca Passalacqua e si ricollega alla commemorazione del centenario della grande guerra, ha avuto suo inizio con i saluti rivolti ai presenti da parte del sindaco Dott. Giovanni Leonardi e il Comandante della tenenza dei carabinieri dott. sottotenente Torrisi che hanno presenziato alla manifestazione insieme all’assessore ai Servizi sociali Grazia Spampinato e il presidente della Pro Loco dott.ssa Maria Scardaci.

[envira-gallery id="317472"]


Dopo una breve presentazione relativa al Corpo dei Bersaglieri, curata del bers. tenente Enzo Tedesco, toccanti i momenti di seguito succeduti con l’ingresso della bandiera italiana, portata da un alunno con alfiere e due alunni di scorta accompagnati da tre squilli di tromba; l’intonazione dell’inno di Mameli da parte tutti i presenti.

Contestualmente è stata consegnata la fascia tricolore all’alunna Manuela Parrinello” nominata “Fanciulla del tricolore” e scelta perché nata il 7 gennaio. Data questa celebrativa ed istituita sin dal 1897 per ricordare la nascita della bandiera Italiana, riconosciuta ufficialmente quale “Giornata nazionale della bandiera” o “Giornata Tricolore”.

La cerimonia, iniziata nei locali scolastici del salone Santina D’Urso, è proseguita con la sfilata dei bambini lungo le vie di Mascalucia che hanno raggiunto, ormai prossimi e con il Passo di corsa dei Bersaglieri, il monumento dei Caduti. Toccanti i momenti per tutti i presenti in cui i bambini hanno deposto i fiori ai piedi del monumento, intonavano l’inno di Mameli e la canzone del Piave, si ascoltava in silenzioso rispetto il suono della tromba accompagnato dall’alzabandiera quale onore ai caduti.