Grandi eventi all’I.I.S. C. Gemmellaro di Catania, opportunità infinite - Newsicilia

Grandi eventi all’I.I.S. C. Gemmellaro di Catania, opportunità infinite

Grandi eventi all’I.I.S. C. Gemmellaro di Catania, opportunità infinite

CATANIA – “Fatti non foste a viver come bruti, ma per seguir virtute e canoscenza”. Lo sa bene la dirigente dell’I. I. S. C. Gemmellaro, prof.ssa Concetta Valeria Aranzulla, che insieme a Intesa Sanpaolo, hanno presentato e avviato martedì 12 marzo nell’aula magna dell’istituto il progetto start up che motiva le nuove generazioni a credere nel loro futuro.

Resto al Sud”, l’iniziativa presentata, è l’opportunità a sostenere l’imprenditoria giovanile e il tessuto economico del Mezzogiorno, ed è stata seguita molto diligentemente dai numerosi presenti formati da studenti e professionisti del settore finanziario e commerciale.



I relatori della presentazione sono stati il dr. Pierluigi Monceri, direttore regionale Lazio Sardegna e Sicilia Intesa Sanpaolo, il dr. Michele Attivissimo, direttore commerciale Retail Lazio Sardegna e Sicilia Intesa Sanpaolo, e il dr. Giuseppe Glorioso di Invitalia.

Non sono mancate altresì presenze di eccezione quale quella del sindaco di Catania, Salvo Pogliese, e quella del dr. Giorgio Sangiorgio, presidente dell’Ordine dei Commercialisti di Catania, che hanno dato sicuramente concretezza a tale iniziativa.


Quale migliore occasione, quindi, per scommettere sulle nuove generazioni e creare attività d’impresa con aiuti concreti, infondendo accenti persuasivi rivolti a studenti di un istituto che storicamente si è sempre distinto per l’imprenditoria e il cui indirizzo professionale rispecchia il pro viribus che ispira chi ha deciso di scegliere di studiare all’I.I.S. C. Gemmellaro.

Resto al Sud” per chi crede nella propria terra e nel domani, lo slogan iniziale, per dare forza ai ragazzi di restare autoctoni, fornendo una realtà cognitiva dei loro bisogni attuali e motivandoli a restare, non scoraggiandoli ad allontanarsi o andare in altri “porti per passare”.

 

L’interesse è stato manifestato dagli studenti inducendoli, a fine presentazione, a formulare numerose domande perché coinvolti concretamente in quella dimensione probante che li vedeva già protagonisti imprenditoriali.

Melissa Bilardo, studentessa del Gemmellaro, per esempio, chiede se il business plan deve seguire un determinato format o deve essere personalizzato; Giada Caruso, un’altra studentessa, si stupisce di una così interessante iniziativa e chiede che venga diffuso il progetto per dare opportunità a chi ancora non ne fosse a conoscenza di prenderne atto. Ma tanti altri sono intervenuti a domandare.

Opportunià, opportunità, opportunità ecco quello che offre l’istituto Gemmellaro ai propri studenti. L’orientamento alla produttività. “Diventare imprenditore è come essere un fuoriclasse della vita”, cita Glorioso. Ma come ogni aspetto delle cose, per far sì che si concretizzino i sogni, occorre tanta, ma tanta determinazione, volontà e impegno per raggiungere i propri obiettivi e gli studenti del Gemmellaro lo sanno.