Alla scoperta della vendemmia e dei suoi segreti: esperienza unica per i bimbi del CD Fava

Alla scoperta della vendemmia e dei suoi segreti: esperienza unica per i bimbi del CD Fava

MASCALUCIA – Tanti i progetti attivati in questi 2 primi mesi di scuola al Circolo Didattico Giuseppe Fava di Mascalucia, guidato dal dirigente scolastico Maria Gabriella Capodicasa.

Progetti che hanno coinvolto anche le classi della scuola dell’infanzia le quali, in concomitanza ai profumi e ai colori della stagione autunnale, festeggiati anche unitamente ai compagni più grandi della primaria nella manifestazione tenutesi il 25 ottobre, si sono recati, accompagnati dalle loro insegnanti (Di Prima, Spinello, Roccasalva, Vitale, Privitera, Percipalle, Cascasi,Trovato, Forte, Napoli, Coco, Zuccarello, Sapenza, Vassallo, Parisi, Mazzaglia, Grasso), alla terra di Bo per conoscere e scoprire “ I segreti della vendemmia”.




Un percorso educativo mirato a far conoscere ai piccolissimi alunni aspetti della natura effettuando esperienze e osservazioni per coglierne elementi di novità e di significato stagionale attraverso personali percezioni ed emozioni.

I bambini, immersi tra i filari, hanno raccolto i grappoli d’uva, li hanno pigiati con le mani, partecipando alle attività con gioia, azione, cooperazione e curiosità. Giornata ludica nella valorizzazione di un apprendimento attivo, mediato da un ambiente di apprendimento stimolante attraverso l’esperienza diretta, vissuta dai piccoli in un clima di partecipazione e collaborazione, legati al piacere della scoperta attraverso i contenuti storico-ambientali del nostro territorio

In merito ai progetti dedicati agli alunni più grandi, della terza primaria, avviati già allo studio della storia nei suoi albori preistorici si è cercato di far appassionare i bambini alla disciplina, in senso costruttivista come “argomento che ricerca e studia le informazioni che permettono di ricostruire i fatti accaduti nel passato”, agevolandoli attraverso esperienza e pratica diretta. In tal senso i bambini non rimangono semplici fruitori passivi di un sapere nozionistico, ma sono coinvolti in un ruolo attivo nel processo di conoscenza.

Per tale fine, giorno 29 ottobre, gli alunni delle classi 3 A-B-C-D hanno incontrato gli esperti paleontologi e naturalisti dell’Associazione Etnattiva, i quali hanno appassionato i piccoli con la narrazione di un mondo che fu, dai dinosauri fino alla comparsa degli uomini, invitandoli all’osservazione e allo studio dei reperti fossili messi a loro disposizione, coinvolgendoli con il laboratorio degli stampi di fossili di conchiglie e la manipolazione della creta. Entusiasti i bambini che hanno mostrato molto interesse e tanta partecipazione attiva.

Appassionante e applicato alla promozione del coding e del pensiero computazionale il progetto Code week che ha coinvolto le classi terze E_F_G dell’Istituzione Scolastica Fava. L’attuazione di tale percorso didattico-educativo si inserisce nel progetto Codeweek-EU, settimana europea della programmazione promossa attivamente dalla Commissaria Europea Mariya Gabriel nel Digital Education Action Plan. La programmazione rappresenta infatti ciò che viene definito il linguaggio delle cose.

Programmare (coding) risulta dunque il modo più semplice per realizzare le nostre idee, parimenti l’approccio al pensiero computazionale stimola nel bambino la creatività aiutandolo ad affrontare e risolvere problemi di ogni tipo, sviluppandone le capacità di progettazione, di relazione, di confronto, nella capacità di saper assumere diversi punti di vista.