Tragedia aerea in Etiopia, Conte: "È un giorno di dolore". Lutto cittadino a Palermo per funerali Tusa - Newsicilia

Tragedia aerea in Etiopia, Conte: “È un giorno di dolore”. Lutto cittadino a Palermo per funerali Tusa

Tragedia aerea in Etiopia, Conte: “È un giorno di dolore”. Lutto cittadino a Palermo per funerali Tusa

PALERMO – Oggi è un giorno di dolore. Nell’aereo della Ethiopian Airlines precipitato dopo il decollo da Addis Abeba vi erano anche nostri connazionali. Ci stringiamo tutti ai familiari delle vittime rivolgendo loro i nostri partecipi, commossi pensieri“. Lo ha scritto su Twitter il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, commentando la tragica notizia del disastro aereo in Africa in cui hanno perso la vita 157 persone.

Tra i passeggeri erano presenti anche 8 italiani: a perdere la vita anche Sebastiano Tusa, assessore ai Beni Culturali della Regione Siciliana e archeologo di fama internazionale.



Tusa si era imbarcato sul velivolo tragicamente precitato poco dopo il volo per raggiungere Nairobi, dove avrebbe dovuto partecipare al congresso internazionale dell‘Unesco.

Anche il vicepremier Luigi Di Maio ha voluto esprimere il suo cordoglio attraverso un tweet: “Il mio profondo dolore per la tragedia dell’aereo dell’Ethiopian Airlines, in cui hanno perso la vita anche 8 nostri connazionali. Esprimo la mia vicinanza alle loro famiglie e alla Regione Siciliana per la perdita dell’assessore Sebastiano Tusa“.


L’archeologo fu nominato assessore nella giunta di Nello Musumeci nell’aprile del 2018, a seguito delle dimissioni dello storico e critico d’arte Vittorio Sgarbi. Anche quest’ultimo ha voluto ricordare il suo successore all’assessorato regionale siciliano: “Resta il suo pensiero, l’intelligenza, la disponibilità ad ascoltare, la gentilezza, e tanti studi, tante ricerche sospese, tanti sospiri di conoscenza. In pochi casi l’archeologo, lo scienziato si era fatto politico con tanta naturalezza, continuando a vedere le cose, la storia e il mondo senza calcoli e strategia, per amore della bellezza, per la certezza che il mondo antico in Sicilia era ancora vivo. Potevano risorgere sculture, rinascere kouroi, uscire Venere dall’acqua. E come vive la storia con noi, vive anche lui oltre la sua apparente fine“.

Per il giorno dei funerali di Tusa, il sindaco di Palermo, Leoluca Orlando, ha preannunciato il lutto cittadino.

Fonte foto: Facebook – Leoluca Orlando

Per rimanere sempre aggiornato scarica la nostra app.