Settore della ristorazione al centro del decreto di agosto. Ecco gli aiuti: bonus dedicato ai consumi

Settore della ristorazione al centro del decreto di agosto. Ecco gli aiuti: bonus dedicato ai consumi

PALERMO – Il prossimo decreto del mese di agosto, nel quale verranno inseriti nuovi provvedimenti in tema di aiuti e limitazioni per l’emergenza sanitaria tutt’ora in corso, presenterà, con ogni probabilità, diverse novità soprattutto per il settore della ristorazione.


Lo ha fatto trapelare il viceministro all’Economia, Laura Castelli, che ieri mattina, al Ministero dell’Economia e delle Finanze ha incontrato le organizzazioni che rappresentano i pubblici esercizi, l’ospitalità, i cuochi e le piccole imprese della ristorazione. Tutte quelle personalità che fanno parte di un settore che, a suo dire, “è strategico, come lo è l’intera filiera del turismo, che genera oltre 90 miliardi di fatturato e abbraccia diversi settori del made in Italy, che vanno dall’agricoltura al tessile, passando per settori come la meccanica di precisione e il design“.


Un incontro che è stato definito dal viceministro come “una grande occasione per entrare nel merito delle misure economiche messe in atto a supporto, e per recepire i suggerimenti che vengono direttamente da chi conosce, più di tutti, questo settore, la cui importanza economica e sociale non è mai stata messa in discussione ed è ben chiara al Governo“.



Anche per questo – prosegue – stiamo lavorando a un nuovo pacchetto di misure che possa aiutare il settore a superare questa delicatissima fase. Alcune di queste sono frutto anche del confronto avuto con i rappresentanti della ristorazione“.

Tra le misure discusse al Ministero, Laura Castelli ha parlato di:


  • creazione di un fondo di garanzia per le locazioni delle attività ancora in crisi;
  • estensione, fino alla fine dell’anno, della cassa integrazione e dei fondi di integrazione salariale;
  • decontribuzione per le nuove assunzioni o per chi fa rientrare dalla CIG i propri dipendenti;
  • estensione della norma che prevede l’esenzione dalla TOSAP;
  • istituzione di un tavolo permanente MEF, MiSE, MiBACT e operatori di settore.

Il viceministro Castelli ha poi concluso, parlando della misura più importante che, forse, verrà inserita nel decreto del prossimo mese. Un provvedimento che servirà a incentivare il consumo, visto come “esigenza più immediata. Per questo stiamo lavorando a una misura che vada proprio in questa direzione e che, nei prossimi giorni, presenteremo“.

Immagine di repertorio