Scoglitti, estate bollente per la politica: Fdi e Noi con Salvini contro il Pd

Scoglitti, estate bollente per la politica: Fdi e Noi con Salvini contro il Pd

SCOGLITTI – Estate bollente, non solo per le temperature, a Scoglitti. L’avvicinarsi dei mesi caldi della competizione elettorale ha inasprito le polemiche sugli incidenti occorsi alla rete fognaria della frazione vittoriese.

Il Pd, con un intervento del segretario Francesco Cannizzo, ha attaccato frontalmente prima Arcangelo Mazza, candidato sindaco in coalizione con Noi con Salvini, e poi Fratelli d’Italia.

“In particolar modo la destra vittoriese, del consigliere Moscato e dei suoi seguaci – scrive il segretario dem – continua a perseverare in maniera vergognosa nell’attuazione di una strategia anti vittoriese e anti scoglittiese perché non perde mai occasione di mistificare fatti e circostanze”.

“L’Enel non ha smentito il guasto – aggiunge Cannizzo – e, se non bastasse, alcuni operatori del settore turistico alberghiero hanno presentato denuncia per il black out, occorso e perché ha provocato grandissimi disagi a beni ed apparecchiature per larga parte della frazione”.

Poi il segretario del Pd richiama i casi di Sorrento e Rimini che hanno avuto disagi riguardanti proprio il sistema fognario con tanto di divieto di balneazione.

A rispondere a Cannizzo è il portavoce cittadino di Fratelli d’Italia Salvatore Sallemi: “Il primo degli anti vittoriesi è proprio lui. Il volto simbolo del conflitto d’interessi in una città dove le cooperative gestite dalle famiglie di assessori e amministratori fanno affari con il Comune. Il primo degli anti vittoriesi è lui che con la sua amministrazione ha regalato un’estate di liquami e di scuse puerili ai cittadini”.

“O Cannizzo realmente non capisce o fa finta di non capire – precisa Sallemi -. L’Enel ha chiaramente detto di non aver responsabilità, come invece sottolineato dall’assessore Cavallo, riguardo il guasto dell’impianto di pre trattamento delle acque reflue. Così come l’Arpa ha sbugiardato Cavallo sequestrando l’impianto nonostante le rassicurazioni dell’assessore”.

Durissima la risposta di Arcangelo Mazza al segretario Pd. Il candidato sindaco ha tracciato un quadro dell’amministrazione Nicosia (ricordando i cambi di assessore, le dimissioni di Gurrieri e i milioni persi in finanziamenti) e ha aggiunto: “Ancora il Cannizzo segue la logica vecchia di dividere il pensiero pensando che loro puri e giusti e tutti gli altri razzisti e omicidi. Poverino mentre lui suonava non ha capito che il mondo cambiava ! Vittoria cambierà e tutti questi soldatini parassitari torneranno nel loro anonimato sempre in attesa di un bocconcino!”.

Commenti