Rubano foto osè del consigliere e le appendono ai muri. La Mileti si scatena: “Atto indegno nei confronti di una donna”

Rubano foto osè del consigliere e le appendono ai muri. La Mileti si scatena: “Atto indegno nei confronti di una donna”

CASTEL DI IUDICA – Spiacevole episodio per il consigliere del Comune di Castel di Iudica, Lorena Mileti, un tentativo di diffamazione andato ben oltre il contesto politico e sfociato nella sfera privata.

“A ottobre ho subito un furto con scasso a casa – racconta amareggiata il consigliere – hanno rubato sia il computer che l’iPad, ho fatto subito la denuncia e pensavo che la cosa fosse finita lì. Sei mesi dopo invece, il 7 maggio, mentre ero a lavoro, ho ricevuto dei messaggi da alcuni amici che si complimentavano con me scherzosamente per le foto sul mio profilo Facebook. Mi sono subito collegata e ho visto tre foto pubblicate dal mio profilo, che io ovviamente non ho mai pubblicato. Erano foto personali, di cui non avevo neanche fatto il backup. Naturalmente ho subito fatto la denuncia alla polizia postale”.

Ma non è finita qui, pochi giorni dopo, Mileti è stata avvertita ancora una volta dagli amici. Stavolta le foto non si trovavano su Facebook, ma appese ai muri del paese sotto forma di manifesto, con una frase denigratoria: “Impegno concreto, chiù … pi tutti”.

“Lì ho capito che quelle foto erano state messe con un intento ben preciso, quello di screditare la mia immagine politica – continua Mileti -. Inutile dire che tutto ciò è indegno, non solo nei confronti di un politico, ma soprattutto di una donna, che potrebbe essere chiunque ed è, ad esempio, una figlia. La mia famiglia, in particolare mia madre, è sconvolta per questo gesto assurdo. Non esistono aggettivi per qualificare questa gente. Se l’obiettivo è mettermi da parte e allontanarmi dalla politica posso dire soltanto che è 9 anni che mi batto per le cause in cui credo e che non ho intenzione di fermarmi, neanche se mi mettono nuda appesa sui muri. Mi auguro che i colpevoli vengano fuori”.

Le foto sono state tolte tutte, ma quello che più stupisce è che il comune non ha fatto nulla, non è intervenuto per oscurare nessuna foto, che sono state rimosse dalla stessa Mileti con l’aiuto di alcuni amici.

L’episodio è molto simile a quello accaduto pochi mesi fa a Diletta Leotta, la giornalista e conduttrice televisiva hackerata e derubata di alcune foto poco tempo fa. Le immagini hard sono state pubblicate su internet e hanno fatto il giro del web in pochissimo tempo.

Commenti