Renzi sbarca in Sicilia: due giorni, 9 province e un tour fitto di impegni per l’ex Premier

Renzi sbarca in Sicilia: due giorni, 9 province e un tour fitto di impegni per l’ex Premier

CATANIA – A un mese dalle regionali, il segretario del Pd Matteo Renzi torna in Sicilia, per un giro dell’isola che toccherà tutte le 9 province siciliane. Un tour fitto di impegni che inizierà domani, con la prima tappa a Gaggi, in provincia di Messina, dove l’ex premier si recherà per le 10,30 per un incontro con l’associazione “Penelope”, che opera a favore delle vittime della tratta dei migranti. Cornice dell’evento il centro anti-violenza gestito dall’associazione.

Successivamente si sposterà ad Agira, in provincia di Enna, con fermata all’albergo diffuso “Case al Borgo”, una struttura realizzata tramite la riqualifica di diversi ambienti del piccolo centro storico della provincia ennese. Segue la visita a Caltanissetta, a San Cataldo per la precisione, nel primo “Ristosolidale” d’Italia (ristorante solidale, ndr) che ha come scopo fondamentale quello di promuovere l’integrazione sociale.



Solo intorno alle 17 Renzi arriverà nel capoluogo siciliano per incontrare la figlia di Libero Grassi e i volontari di”Addio Pizzo”, l’associazione che già da molti anni si pone l’obbiettivo di promuovere la lotta al racket e alle estorsioni mafiose. Nel pomeriggio, sempre a Palermo, il premier visiterà infine l’istituto “Giovanni Falcone” del quartiere Zen, balzato alle cronache per essere stato più volte preso di mira da atti vandalici.

La visita conclusiva della giornata avverrà infine a Marsala, in provincia di Trapani: a ospitare Renzi sarà stavolta l’imprenditore Antonio Rallo, che farà visitare all’ex premier le sue cantine rinomate in Italia e nel mondo.

Le province restanti vedranno Renzi protagonista nella giornata di giovedì 7 dicembre.

Commenti