Proposta di legge per un’inchiesta parlamentare sulla morte di Scieri

Proposta di legge per un’inchiesta parlamentare sulla morte di Scieri

SIRACUSA –Accertare le cause della morte di Emanuele Scieri e verificare chi siano stati i responsabili del tragico episodio avvenuto 15 anni fa è un dovere morale”.

Lo afferma il deputato nazionale del Partito Democratico, Giuseppe Berretta, che ha sottoscritto il disegno di legge presentato dalla parlamentare siracusana Sofia Amoddio per la istituzione di una Commissione parlamentare di inchiesta sulla morte del militare Emanuele Scieri, l’allievo paracadutista siracusano il cui corpo fu ritrovato il 16 agosto del 1999 ai piedi di una scala della torretta di prosciugamento dei paracadute all’interno della caserma “Gamerra” di Pisa.

“Sono passati 15 anni senza aver dato un volto ai responsabili della morte di Lele Scieri, senza aver potuto accertare come il militare siracusano sia caduto da quella torretta – prosegue Berretta –. Per questo mi unisco alla richiesta di tanti, siciliani e non, che chiedono venga fatta giustizia”.

“Ho conosciuto Emanuele ai tempi in cui studiava a Catania, lo ricordo con affetto, e provo sgomento pensando alla violenza folle a cui è stato sottoposto e alla terribile morte che ne è seguita, lasciato solo e agonizzante per giorni – conclude il deputato catanese –. Mi auguro quindi che l’iter della proposta di legge possa essere il più veloce possibile e che la Commissione d’inchiesta venga messa in condizioni di lavorare in tempi rapidi, per recuperare 15 lunghissimi anni di silenzi omertosi e di omissioni colpevoli, per dare finalmente risposte alla famiglia di Scieri e alle migliaia di persone che, anche tramite Facebook, chiedono a gran voce di conoscere la verità”.

Commenti